TikTok si apre ai videogiochi? Questa la notizia dell’ultimo periodo. Una notizia sorprendente ed inaspettata, di certo senza precedenti. A quanto sembra, però, TikTok è pronto e ha deciso di fare concorrenza a tutte le piattaforme di gaming.

Proprio nelle ultime ore, infatti, TikTok ha rilasciato il suo primo videogioco, giocabile interamente all’interno della piattaforma di TikTok e realizzato grazie all’aiuto di PlayCo. TikTok ci ha visto lungo e ha trovato il modo migliore per trattenere gli utenti sulla propria piattaforma per più tempo possibile.

Hai mai pensato a come sarebbe la tua vita se fossi un famoso TikToker? Nell’era dei social network, sicuramente ti è successo almeno una volta, e questo TikTok lo sa bene. Da qui, nasce l’idea di lanciare il videogioco “Sway Stories”, ispirato all’esperienza delle House di TikTok che, a partire dalla Hype House di Los Angeles, si sono ormai affermate in tutto il mondo, ottenendo un notevole successo.

Non hai idea di che cosa siano le House di TikTok? Sei curioso di scoprire come funziona il nuovissimo videogioco “Sway House” di TikTok? Non perdere questo articolo per avere tutte queste informazioni, e molto di più!

Videogioco su TikTok?

TikTok ha deciso di non voler restare indietro rispetto al settore dei videogiochi, un settore in fortissima crescita, che diventa più forte, giorno dopo giorno. C’è da dire una cosa: TikTok non è stata la prima piattaforma a farsi venire l’idea di muovere qualche passo all’interno del mondo dei videogiochi.

La prima piattaforma a comunicare di voler includere anche i videogiochi è stata infatti Netflix, che ne ha dato notizia circa un mese e mezzo fa. Un nuovo modo per fare intrattenimento: curare videogiochi in streaming. Ad ogni modo, sono passati quasi due mesi, e Netflix non ha ancora specificato in che modo ha intenzione di includere nella propria piattaforma queste esperienze videoludiche.

TikTok, invece, ha deciso di muoversi più velocemente: il videogioco è stato già annunciato, anzi, è praticamente già in funzione! Non ci vorrà molto tempo prima che tutti gli utenti possano avere a disposizione il nuovissimo videogioco di TikTok, migliorato e perfezionato.

Videogioco di TikTok: la collaborazione con PlayCo

È quindi ufficiale: TikTok si apre ai videogiochi, e lo fa supportata da “PlayCo”, la prima compagnia al mondo specializzata in “instant gaming”. Che cosa si intende per “instant gaming”? stando a quanto si legge sul sito ufficiale di “PlayCo”,

“we create games that billions of people can play together”.

Si tratta, dunque, di videogiochi volti a far giocare le persone insieme, interagendo, e senza il bisogno di scaricare ulteriori applicazioni.

PlayCo ha collaborato con piattaforme famosissime, come Facebook, SNAP, LINE e Viber. Il videogioco di TikTok curato da PlayCo si chiama “Sway Stories”, e sarà possibile giocarci senza bisogno di lasciare l’applicazione di TikTok. Qual è lo scopo di TikTok? Ovviamente, fare in modo che le persone passino più tempo possibile all’interno della piattaforma.

“Sway Stories”: la trama del videogioco di TikTok

Come dicevano gli antichi, “nomen omen”, ossia, “il nome è un presagio”. E, in effetti, in questo caso è proprio così. Il nuovo videogioco di TikTok, curato da PlayCo, si chiama “Sway Stories”, e già dal titolo possiamo intuirne la trama. Se non sai che cos’è “Sway House”, non preoccuparti! Ne parliamo nel prossimo paragrafo.

All’interno del videogioco (clicca qui per vedere e provare a giocare), l’utente interpreta il ruolo di un giovane content creator che, invitato a partecipare ad una festa all'interno della Sway House, ne conosce i membri, e inizia poco a poco a conoscere anche il difficile mondo dei social media. Ecco perché l’utente, all’interno del videogioco, deve interagire con gli altri giocatori, che sono effettivamente altri utenti di TikTok.

Il videogioco diventerà, per tutti i creators di TikTok, un modo per guadagnare visibilità e per farsi conoscere. Inoltre, una grafica molto simile a quella di The Sims caratterizza “Sway Stories”, anche un funzionamento affine. Infatti, è l’utente a stabilire l’andamento del videogioco, procedendo di volta in volta tramite la scelta tra più alternative.

Ad oggi, il videogioco è già disponibile, anche se quasi nessuno ne è a conoscenza, perché presenta ancora molti difetti e imperfezioni che necessitano di ulteriore lavoro. Inoltre, il nuovo videogioco di TikTok, per ora è disponibile solo in lingua inglese.

Perché il videogioco di TikTok si chiama “Sway Stories”?

All’inizio del 2020 un gruppo di giovani TikTokers statunitensi aveva deciso di riunirsi nella Sway House di Los Angeles. Il tutto era nato sulla scia della Hype House, nata appena il mese prima. 

Di che cosa si tratta? Un gruppo di giovani famosi su TikTok aveva deciso di andare a vivere insieme, in una grande villa con piscina, ampie vetrate e luce naturale: la location migliore per girare video di TikTok.  L’idea era quella di vivere insieme (un po’ come se si trattasse di un reality show), ed è in realtà una pratica abbastanza percorsa da molti personaggi del mondo del web; la Sway House e la Hype House di Los Angeles ne sono solo due esempi.

L’idea della convivenza era venuta per la prima volta nel 2014 ai membri del canale YouTube “Our Second Life”, che avevano deciso di vivere e lavorare insieme in una villa che avevano affittato e chiamato “02L Mansion”. Di lì, e soprattutto da quando TikTok è diventato uno dei Social Network più scaricati, questa pratica è diventata sempre più frequente e diffusa.

Nello specifico, la Sway House ospitava alcuni TikTokers che contavano milioni di followers, ed era nata da un’idea del TikToker Bryce Hall. Tutto questo era stato possibile sotto la guida dell’agenzia di management Talent X. Vivere insieme è importante per i content creators perché aiuta a sviluppare collaborazioni e creatività. Inoltre, in un articolo del New York Times di qualche mese fa, si spiegava che la convivenza è importante anche per un motivo psicologico: può essere stressante e difficile trovare il modo di gestire una fama e una popolarità improvvisa quando si è così giovani.

Ad oggi ci sono molti rumors riguardo alla Sway House: non si riesce a capire se sia ancora aperta oppure no. Ad ogni modo, il videogioco è ambientato proprio all’interno della Sway House, e scopo del videogioco è interagire con i “veri” TikTokers della Sway House.

Le Hype House di TikTok esistono anche in Italia?

La risposta è sì. Le Hype House di TikTok esistono ormai praticamente ovunque, ed è per questo che il videogioco potrebbe avere un successo enorme. La prima casa europea di TikTok si trova a Milano. Il suo nome è “Def House” ed ospita otto tra i TikTokers più famosi d’Italia: Simone Berlini, Jasmin Zangarelli, Tommaso Donadoni, Alessia Lanza, Davide Moccia, Marco Bonetti, Yusuf Panseri e Florin Vitan.

Sempre a Milano si trova un’altra House di TikTok, e si chiama “Chill House”. Infine, c’è la “Stardust House”, in provincia di Como. Insomma: di House di TikTom ce ne sono moltissime, e sono delle realtà molto seguite. Ecco perché la scelta di TikTok di dare questo tipo di sfondo al proprio videogioco.

TikTok sa bene quanto i followers siano affezionati ai creators ed ai tiktokers: ecco perché investire in un videogioco che li comprenda si rivelerà certamente una scelta vincente. Inoltre, moltissimi giovani vorrebbero “fare la vita dei TikTokers”, e questa vita viene perfettamente simulata e resa possibile all’interno del videogioco: un altro motivo per cui il successo del nuovissimo videogioco di TikTok è assicurato.

Insomma: TikTok si apre ad un business completamente nuovo, del quale siamo assolutamente curiosi di scoprire gli sviluppi, che seguiremo, articolo dopo articolo, proprio qui su trend-online.

Dire che TikTok sia un’applicazione popolare è di certo riduttivo: TikTok è la applicazione più popolare al mondo. Siamo di fronte al settimo social network a livello mondiale in termini di popolarità, con 689 milioni di utenti attivi in tutto il mondo, nel 2021. Ecco il motivo per cui questo cambiamento potrebbe avere un successo davvero importante.

Emerge, forse, qualche riflessione di tipo etico o morale: siamo sicuri che sia positivo far immedesimare gli utenti nei content creators di TikTok? Visto da fuori, quello dei content creators di TikTok sembra un mondo da favola: ville, collaborazioni, bagni in piscina e balletti su TikTok.

Purtroppo, però, la realtà dei fatti non è esattamente questa. Non tutti sanno che i TikTokers e gli influencers, soprattutto coloro che si trovano all’interno delle house di TikTok, hanno ritmi e regole molto complessi da rispettare, soprattutto perché TikTok diventa a tutti gli effetti un lavoro.

Ad oggi, i TikTokers sono più popolari delle star del cinema, e questo è un dato di fatto. Viene però da farsi una domanda: perché inventare un videogioco volto a simulare di essere un TikToker?

Molto spesso si sentono gli influencers denunciare il fatto che “fare l’influencer” è ancora visto come una perdita di tempo, e non viene considerato un vero lavoro. Si tratta, in qualche modo, di un tabù. Il rischio è che questo videogioco non serva ad altro che ad alimentare questo tabù sul lavoro dell’influencer, che è una professione complicata come tutte le altre, con regole, impegni e lavoro da fare.

Perché TikTok non ha pensato ad un tipo di trama differente? Le alternative, in effetti, sarebbero state moltissime.