I cortometraggi di YouTube sono generalmente realizzati dai creatori perché è un facile modo per condividere i loro contenuti divertenti e informativi in ​​meno tempo e con un pubblico molto più ampio.

Ci sono molte questioni importanti che dovrebbero essere comunicate a quante più persone possibile. E poiché non hai bisogno di molta attrezzatura o esperienza, diventa più facile per chiunque realizzare il proprio video e condividere le proprie opinioni con gli altri. 

In breve: i video di YouTube Shorts possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di marketing dei contenuti come piccola impresa!

Lo scopo di ogni breve video di YouTube sarà diverso, ma ti consiglierei prima di pensare a cosa vuoi dire esattamente alle persone attraverso i tuoi video? Alcune attività scelgono di mostrare i propri prodotti, altre provano a promuoversi condividendo alcuni suggerimenti utili. 

Un'altra opzione è la pubblicità/il branding – se desideri più clienti, crea clip virali che siano esilaranti o abbastanza scioccanti, il che attirerà l'attenzione delle persone su ciò che offri. 

La cosa buona di questi tipi di attività è che coinvolgono tutti i canali di social media – Instagram, Facebook, ecc., quindi se una rete non funziona per te – non significa che sia tutto finito. Basta passare a un altro e provare a postare su Pinterest o in qualsiasi altro luogo.

Cosa sono i cortometraggi di Youtube?

I cortometraggi di YouTube, a volte noti come micro-video, sono video rapidi e concisi pensati per condividere informazioni. Con la loro crescente popolarità, sempre più aziende si rivolgono ai cortometraggi di Youtube sia per raggiungere nuovi segmenti di pubblico sia per aumentare il coinvolgimento con quelli attuali. 

Tuttavia, la maggior parte delle aziende non si rende ancora conto di quanta potenza ci sia in questi piccoli frammenti di informazioni. Sebbene i cortometraggi di YouTube richiedano meno tempo rispetto ai video completi, non è sempre facile realizzarli correttamente. Può essere difficile trovare un'idea originale per un video di YouTube senza risultare imbarazzante o forzato durante la registrazione. 

La chiave è assicurarsi di avere almeno una persona che esegue l'editing, altrimenti sembrerà affrettato e non genuino. Entrare troppo nei dettagli renderà anche difficile per gli spettatori seguire, quindi prova a spiegare tutto in meno di 4 minuti al massimo.

Che tipo di video dovresti pubblicare?

Ci sono due tipi di video che puoi pubblicare sul tuo canale: clip e video completi. Una clip è un breve bit di 20-30 secondi che di solito include solo uno o due pezzi di informazione. Le clip sono spesso utili nel caso in cui le persone perdano qualcosa o abbiano bisogno di un piccolo promemoria di ciò di cui stai parlando. Le clip possono anche essere riproposte in video più grandi se hai abbastanza filmati con cui lavorare. 

Le clip devono attirare rapidamente l'attenzione, soprattutto perché non offrono molto tempo per contenuti o informazioni extra. Se sono necessari più di trenta secondi per spiegare un'idea, prendi in considerazione la possibilità di creare un video completo. 

Cosa pubblicare? 

Tutto ciò che vedi su YouTube era un tempo contenuto originale di qualcun altro. Potresti pensare che il tuo non risulterà come il loro, ma potrebbe succedere! Divertiti con i tuoi video; prendili sul serio, ma non sentirti in dovere di produrre subito video di qualità professionale (a meno che tu non lo desideri). 

Pensaci due volte prima di pubblicare commenti negativi. Anche altri spettatori potrebbero identificarsi con quei sentimenti negativi, quindi pensaci bene su come questo genere di cose potrebbe influenzare i futuri spettatori. 

Mantieni gli spettatori coinvolti

Gli spettatori tornano ancora e ancora quando si sentono i benvenuti, quindi prova a fare commenti che incoraggia gli iscritti a restare o rimanere sintonizzati.

C'è un argomento in particolare su cui torni sempre? Chiedi agli spettatori che cosa vorrebbero saperne di più in seguito. 

Mentre mantenere le connessioni personali attive significa ricordare alle persone come ci si conosce (e forse anche occasionalmente chiacchierare), coinvolgere gli altri consente di approfondire le discussioni; non necessariamente approfondite su un singolo argomento, ma comunque approfondite. E poi...? Non lasciarti sopraffare da tutti questi canali. 

Ricorda che la maggior parte delle persone mantiene i propri canali piuttosto semplici—ecco perché hanno scelto di utilizzare YouTube in primo luogo. 

Scegli al massimo tre strategie, in base a dove stai partendo, e concentrati a seguirle per almeno sei mesi. Prendi in considerazione la possibilità di mettere su carta i tuoi obiettivi principali. 

In questo modo puoi fare riferimento a loro quando necessario o assicurarti di rimanere onesto con te stesso controllando le attività completate lungo il percorso! 

Quindi tuffati con entrambi i piedi e ricordati di divertirti lungo il percorso.

I tuoi video dovrebbero essere professionali 

Per assicurarti che i tuoi video abbiano un aspetto professionale, assumi un editor. È sorprendente quanta differenza faccia un buon montaggio. Un video mal modificato può sembrare poco professionale o distrarre gli spettatori dal tuo messaggio. 

Una buona risorsa è Fiverr—in genere non è consigliabile acquistare lavori a basso costo su Fiverr (come il design), ma alcuni editor di talento modificheranno un video di 5 minuti per $ 10 (sì, sul serio). Se non vuoi correre questo rischio, esplora siti come Upwork o Freelancer dove puoi assumere qualcuno a un prezzo ragionevole. 

Chiedi campioni del loro lavoro, leggi le recensioni e assicurati che abbiano esperienza di editing prima di assumerli. Oltre ad essere ben modificati, i tuoi contenuti dovrebbero avere un tema coerente. Questo può essere fatto con la grafica, le transizioni tra i clip e usando la musica con gusto.

Anche importante: la durata del video! Secondo la ricerca, i formati video brevi vincono in termini di condivisioni e tassi di coinvolgimento. 

Invece di pubblicare un intero seminario di un'ora su Facebook o Twitter (dove probabilmente si perderà), riducilo in tre segmenti da 10 minuti; prova a fare qualcosa di simile con qualsiasi formazione che dai internamente alla tua azienda. Troverai ciò che funziona meglio per te sperimentando. 

Se decidi di pubblicare un video più lungo, includi un'annotazione a ogni punto di interruzione invitando le persone a condividere se gli è piaciuto. Spesso le persone smettono di guardare a metà di una lunga clip, solo per pentirsi quando un'altra persona condivide quella succosa intuizione a metà. 

Puoi anche chiedere aiuto ad altri marchi o influencer del tuo settore per condividere video di lunga durata che richiedono più annotazioni: invia loro un'email con un incentivo o un'offerta che li incoraggi a guardare tutti i tuoi contenuti nella sua interezza. 

Infine, chiedi alle persone in anticipo quale formato funziona meglio per la visualizzazione online: potrebbero apprezzare la possibilità di scegliere oltre la semplice visione di qualcosa di abbastanza lungo da essere presentato con le informazioni che già conoscono!

Che tipo di argomenti dovresti trattare?

Capisci che il tuo video sarà giudicato in base alla qualità. Il fatto che le persone scelgano o meno di guardarlo dipende sia dal contenuto che dal valore di produzione. Se hai intenzione di fare un video, fai uno sforzo! Se non hai tempo o denaro, prova a girare un breve video amatoriale con il tuo telefono. 

La qualità è più importante dell'editing o della grafica fantasiosi: se il tuo messaggio viene recepito bene, non importa se hai utilizzato una fotocamera Flip invece di una Sony a7S II. Quindi diventa creativo e pieno di risorse con quello che hai! È utile avere qualcuno che può aiutarti a modificare i video, nonché un modo economico per pubblicarli da qualche parte in modo che le persone possano trovarli facilmente.  

Idee per argomenti video per cortometraggi di YouTube

1. Intervista i clienti locali 

2. Marketing dei contenuti (ovvero creare contenuti di valore) 

3. Suggerimenti per le offerte 

4. Dietro le quinte 

5. Social media 

6. Recensioni dei prodotti 

7. Pubblica clip/playlist 

8. Brevi istruzioni 

9. Casi di studio

10. Screen video registrati 

11. Video didattici 

12. Concorsi 

13. Diretta streaming 

14. Video brandizzati 

15. Testimonianze 

16. Ottenere l'attenzione 

17. Annunci merceologici 

18. Canalizzazione del concorso 

19. Video promozionali 

20. Kickstarter 

21. Notizie del settore 

22. Pianificazione eventi

23. Riepilogo eventi 

24. Guardando indietro 

25. Eventi locali

26. Brand Ambassador 

27. Approvazioni di celebrità 

28. Video interni 

29. Trovare talenti 

30. Dimostrazioni 

31. Riepiloga le riunioni 

32. Tutorial 

33. Omaggi 

34. Servizio clienti 

35. Cultura aziendale 

36. Video motivazionali 

37. Domande e risposte

Modifica e audio

La modifica è una parte essenziale del marketing video. Hai bisogno che i tuoi contenuti abbiano un aspetto professionale in modo da non perdere affari per qualcosa di semplice come un video girato male. Se vuoi che le cose si svolgano senza intoppi, prendi in considerazione l'assunzione di un editore che possa aiutarti a perfezionare il tuo lavoro. Ma la modifica non riguarda solo il miglioramento dell'immagine del tuo marchio; si tratta anche di assicurarsi che i tuoi spettatori siano coinvolti con ciò che vedono sullo schermo. 

Per offrire alle persone un maggiore incentivo a guardare e condividere, prova a includere i pulsanti di invito all'azione in diverse parti dei tuoi video. Come la maggior parte dei media visivi, i clip più brevi tendono ad essere più efficaci di quelli più lunghi. Quindi, se possibile, mantienili al di sotto dei due minuti e usa sottotitoli forti e parole chiare per mantenere alta la soglia di attenzione. 

Infine, trova il modo di incorporare marchi noti nel tuo video: questo ti aiuterà a creare fiducia e mostrare il tuo prodotto nel contesto. 

Ad esempio, invece di mostrare qualcuno che utilizza il tuo prodotto individualmente, filma più persone che lo utilizzano contemporaneamente. Puoi persino pagare questi influencer per presentare il tuo prodotto! Assicurati prima di avere il loro permesso. 

L'obiettivo qui è l'autenticità, non la pubblicità—e l'autenticità è molto più facile quando sembra naturale. Inoltre, ricorda che esiste un modo giusto e un modo sbagliato di girare un video. 

Mantieni le cose fresche nel tempo

Una volta creati alcuni video che funzionano, concentrati sull'aggiunta di varietà e sulla definizione della tua voce. Più sei coerente con i tuoi contenuti e il tuo tono e con la produzione di nuovi contenuti nel tempo, più è probabile che gli spettatori continuino a tornare. 

Pensa a ogni video come a un singolo capitolo di una storia più ampia. Se provi a racchiudere ogni argomento o idea in un video, potrebbe sembrare opprimente o perdere la sua efficacia; crea invece più video—anche se sono più brevi di quelli che fai normalmente—che esplorano in modo approfondito elementi specifici della tua attività. 

Bilanciando gli argomenti a breve termine con quelli a lungo termine in diversi formati e lunghezze in tutti i tuoi video, gli spettatori sapranno che tipo di cose possono aspettarsi da te quando torneranno la prossima volta.

Conclusione

Se stai cercando modi per migliorare le tue attività’ Canale YouTube, valuta la possibilità di utilizzare YouTube Shorts. 

Detto questo, non ci sono garanzie che i video funzionino meglio dei contenuti di testo. Se hai una parola chiave altamente competitiva o hai bisogno di classificarti rapidamente, i contenuti scritti sono ancora il re. Tuttavia, se hai più tempo a disposizione e ti diverti a creare video, sfruttali con tutti i mezzi all'interno della tua strategia di marketing. 

Creando cortometraggi YouTube di alta qualità su diversi aspetti della tua attività, puoi creare autorità su argomenti specifici, il che aiuta ad aumentare la visibilità della ricerca nel tempo. In definitiva, si tratta di test. Testa vari tipi di contenuti: video, testo, immagini live e immagini statiche—e misura come influiscono sul successo del tuo marketing nel tempo.