A dispetto delle vendite che hanno colpito Piazza Affari, la seduta odierna si è conclusa in positivo per A2A che è riuscito a reagire dopo due giornate consecutive in calo.

A2A sale in controtendenza sul Ftse Mib

Archiviata la sessione di venerdì scorso con un ribasso di oltre un punto percentuale, il titolo oggi è riuscito a sottrarsi alle vendite, fermandosi poco sopra la parità.

A fine giornata A2A è stato fotografato a 1,627 euro, con un progresso dello 0,25% e oltre 4,5 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a più di 11 milioni.

A2A aiutato dal rialzo dei BTP

Al pari di altre utility, anche A2A ha beneficiato dei segnali incoraggianti arrivati dal fronte dei tassi.

Lo Spread BTP-Bund è salito dell'1,65% a 172,2 punti base, mentre gli acquisti sui BTP hanno favorito una discesa dei rendimenti, con il decennale calato del 2,23% al 2,588%.
A2A oggi è finito sotto i riflettori sulla scia di alcune indiscrezioni di stampa.

A2A: rumor su progetto in Sicilia

Secondo il Sole 24 Ore, la regione Sicilia avrebbe individuato due progetti fra i 7 presentati per costruire i 2 WTE necessari per il recupero energetico da rifiuti non pericolosi da realizzarsi in regione.

L’iter per individuare i due progetti era stato avviato lo scorso anno ed il nucleo di valutazione regionale ne ha individuato due, fra i quali uno promosso da un consorzio guidato da A2A oltre a Temokimik Corporation ed Acciaieria di Sicilia.

L’impianto dovrebbe essere realizzato vicino a Catania, per un investimento di circa 400 milioni di euro per il trattamento di 450mila tonnellate annue. I tempi di costruzione dovrebbero essere di circa 5 anni.

A2A: Equita commenta le indiscrezioni di stampa

Secondo gli analisti di Equita SIM, si tratta di un primo, ma importante step procedurale, ed andranno ora verificati i tempi di autorizzazione dell’impianto.

La SIM milanese parla di una notizia positiva per A2A, il cui piano strategico 2021-2030 prevede una significativa crescita del settore Waste ed include operazione di M&A, oltre ad un WTE nel sud Italia.

Non cambia intanto la strategia di Equita SIM che su A2A ribadisce la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 1,95 euro.