Un bel finale di settimana per Anima Holding che dopo aver ceduto mezzo punto percentuale ieri, ha messo a segno un bel progresso oggi.

Il titolo ha terminato le contrattazioni a 4,345 euro, con un rialzo del 2,36% e circa 1,7 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,1 milioni.

Anima Holding: i conti del primo trimestre

Anima Holding ha guadagnato terreno all'indomani dei conti del primo trimestre, chiuso con un utile netto in rialzo del 50% a 57,7 milioni di euro, mentre i ricavi sono saliti del 21% a 124 milioni di euro.

Le commissioni nette di gestione sono calate dell'1% a 70,6 milioni di euro, mentre le commissioni di incentivo sono quai raddoppiate a 43,3 milioni di euro.

Anima Holding: Equita commenta la trimestrale

Equita SIM parla di un primo trimestre superiore alle attese, evidenziando che i ricavi sono stati del 6% più alti grazie a maggiori performance fee e "altri ricavi", legati alla crescita del numero di clienti e quindi strutturale.

I margini sulle management fees sono stati stabili su base trimestrale a 14,6 punti base, ma in calo rispetto ai 15,5 dei primi tre mesi del 2020, principalmente a causa del forte incremento delle masse di Ramo-I caratterizzate da commissioni più basse e crescita delle altre attività istituzionali.

Le commissioni di collocamento sono tornate su livelli normali di contribuzione, mentre il trend positivo degli "altri ricavi" è legato principalmente a spese amministrative in costante crescita in linea con la base clienti del gruppo.

I costi sono stati leggermente più alti delle attese, principalmente per aumento componente variabile del personale stimata a fronte dei risultati raggiunti.

Anima Holding: gli analisti di Equita alzano le stime

Sulla scia delle trimestrale diffusa da Anima Holding, gli analisti di Equita SIM hanno alzato del 3% le stime di utile adjusted 2021 a 191 milioni di euro, principalmente per maggiori "altri ricavi" e performance fee in parte compensato da maggiori costi.

Le previsioni sull'utile adjusted del 2022 e del 2023 sono state aumentate del 2% a 166 milioni di euro.
Secondo gli analisti di Equita SIM, Anima Holding tratta su valutazioni allettanti, con un profilo attraente in termini di rischio-rendimento per giocarsi il consolidamento da M&A.

Confermata la view positiva sul titolo, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo alzato del 2% a 5,2 euro.

Anima Holding: le indicazioni di Mediobanca e Banca Akros

A puntare sul titolo è anche Mediobanca Securities che oggi ha ribadito il rating "outperform", con un target price a 4,8 euro, dopo i conti in linea con le attese diffusi da Mediobanca Securities.

Buone notizie anche da Banca Akros che oggi ha reiterato la raccomandazione "buy", con un fair value a 5 euro.

Gli analisti hanno definito migliori delle stime i risultati del primo trimestre, segnalando che la valutazione del titolo è a buon mercato sia in termini assoluti che relativi.