Nuova seduta in calo per Atlantia che già ieri ha mostrato maggiore debolezza relativa rispetto al Ftse Mib, cedendo circa due punti percentuali.

Atlantia ancora in calo, ma scendono i volumi di scambio

Non molto diversa la conclusione odierna, visto che il titolo ha terminato le contrattazioni a 15,64 euro, con una flessione dell'1,76% e quasi 1,6 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 1,8 milioni.

I volumi di scambio evidenziano un minore interesse da parte del mercato, rispetto a quello mostrato nelle ultime tre sedute.

Atlantia: ecco a quanto ammonta offerta CDP per ASPI. Domani il Cda

Quest'oggi Atlantia è stato penalizzato dalle vendite dopo le indiscrezioni di stampa riportate in particolare dal Sole 24 Ore, secondo cui l’offerta della cordata CDP per ASPI sarebbe di 9,2 miliardi di euro per il 100% ed includerebbe lo sconto per i rischi legali.

Il Messaggero invece parla di un’offerta leggerente inferiore di 9,1 miliardi, ma la copertura per rischi legali legati a potenziali future cause legali sarebbe a carico di Atlantia fino a 700 milioni di euro.

Secondo il Sole 24 Ore, il Cda della società in agenda domani potrebbe chiedere ai propri advisors di aggiornare valutazioni alla luce dell’update del piano economico finanziario di ASPI.

Le precedenti analisi indicavano una valorizzazione fra 10 e 12 miliardi di euro, forchetta in cui Atlantia auspicava potesse arrivare l’offerta di CDP.

Il Cda preparerà una relazione da sottoporre in assemblea entro la fine di marzo per decidere sull’offerta, sempre che questa non sia significativamente differente rispetto alle indicazioni degli advisors.

Atlantia: la view di Equita SIM

Equita SIM ribadisce ancora una volta che andrà verificato quali saranno le condizioni dell’offerta, in particolare sul trattamento dei rischi legali. L’accordo con CDP, spiegano gli analisti, eliminerebbe il rischio politico, risolverebbe il problema del debito nella holding ed assicurerebbe flessibilità finanziaria ad Atlantia per asset rotation o per supportare Abertis, il cui leverage rimane elevato.

Atlantia: i dati di traffico della settimana 15-21 febbraio

Intanto il titolo oggi è rimasto sotto i riflettori sulla scia dei dati relativi al traffico dell'ultima settimana.

Nel dettaglio, ASPI ha registrato un trend di traffico a -21% nell'ottava dal 15 al 21 febbraio, sostanzialmente in linea con il trend delle settimane precedenti.

Anche la Francia è tornata su un trend simile a -23%, mentre non si modifica il trend in Spagna che continua ad essere il più debole con una contrazione del 35%.

In America Latina, il Brasile ha registrato un dato in calo del 6%, in peggioramento rispetto al miglioramento delle precedenti settimane, il Messico continua con un trend attorno a -7% ed il Cile in miglioramento a -4%.

Non si modifica la situazione di ADR sempre in calo dell’88%, con Nizza a -76%.

Gli analisti di Equita SIM spiegano che l’andamento delle prime settimane dell’anno è legato all’evoluzione della situazione sanitaria ed il confronto anno su anno non è favorevole, non essendoci effetti per il Covid-19 sul traffico di gennaio/febbraio 2020.

Confermata intanto la view cauta su Atlantia, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 15,92 euro.