Atlantia rimbalza: buone notizie sul traffico e non solo

Atlantia recupera dopo due sessioni in calo, sostenuto dalle indicazioni sul traffico, ma anche da alcune indiscrezioni su possibili mosse di S&P.

Image

Rimbalzo per Atlantia che dopo due sessioni consecutive in calo è tornato a salire oggi.

Dopo aver ceduto iri un frazionale calo 0,2%. oggi il titolo si è fermato a 15,435 euro, con un rialzo dello 0,65% e volumi di scambio elevati, visto che a fine giornata sono passate di mano circa 2,4 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco più di 1,5 milioni.

Atlantia: confortanti dati sul traffico

Atlantia oggi ha risalito la china sulla scia delle indicazioni sul traffico che nella terza settimana di maggio è in miglioramento soprattutto in Spagna, tornando vicino ai livelli 2019 per la seconda settimana consecutiva.

Francia ed Italia si consolidano su un calo rispettivamente dell’8% e del 10%, mentre in America Latina, il Cile ha performance simili a quelle europee, cioè -12%, mentre il Brasile è positivo da 4 settimane a +6%, così come il Messico a +5%.

Per gli aeroporti il calo del traffico continua ad essere sempre significativo cioè l'85% per ADR e -75% per Nizza.

Atlantia: Equita commenta le news sul traffico

Secondo gli analisti di Equita SIM si tratta di indicazioni confortanti per il traffico motorways, che sta tornando sui livelli 2019 ed in America Latina è già oltre questi livelli.

Il traffico aeroportuale dovrebbe invece iniziare a recuperare nei mesi estivi, anche se in misura molto inferiore rispetto al traffico motorways.

Atlantia: S&P pronta a rivedere i rating anche di ASPI

Intanto a tenere alta l'attenzione su Atlantia sono le indicazioni riportate dal Sole 24 Ore, secondo cui a seguito del voto favorevole dell’assemblea dei soci di Atlantia all’offerta del consorzio guidato da CDP (31 maggio), i ratings di S&P della holding e di ASPI potrebbero essere scollegati in tempi rapidi.

Secondo S&P, i proventi della cessione di ASPI permetteranno alla holding di valutare potenziali acquisizioni, mentre per ASPI il rischio di credito diminuirebbe significativamente perché sarebbe collegata al governo grazie all’entrata di CDP nell’azionariato.

Sul fatto che il rating possa tornare ai livelli investment grade dipenderà dai termini della nuova concessione in corso di approvazione e dai rischi legali per il crollo del ponte di Genova.

Per quanto riguarda la situazione di Alitalia, ci sarebbe un accordo fra il governo e la UE sui parametri principali per permettere ad Alitalia di continuare la propria attività.

Saranno da definire ancora diversi aspetti tecnici ma, secondo il Sole 24 Ore, l’obiettivo del Governo è che la nuova compagnia dovrebbe iniziare ad operare da agosto.

Alitalia vale circa il 30% dei passeggeri di ADR e quindi è importante la conferma della continuità operativa della compagnia di bandiera.

Atlantia: i giudizi di Equita SIM e di Intesa Sanpaolo

In attesa di novità gli analisti di Equita SIM mantengono una view cauta su Atlantia, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 18 euro. 

Lo stesso rating è stato reiterato oggi da Intesa Sanpaolo, con un target price a 17,2 euro, dopo che i dati sul traffico del gruppo continuano a mostrare un trend complessivo in miglioramento.