E' stata un ultima settimana all'insegna degli acquisti sui principali mercati azionari internazionali che hanno tratto giovamento non solo dalla rassicurazioni arrivate dalle varie Banche Centrali in tema di politica monetaria ma anche dalle attese sempre più crescenti di una ripresa dell'economia globale.

In questo contesto il focus degli investitori rimane sempre rivolto sia alle varie campagne di vaccinazione che i Paesi stanno mettendo in campo ma anche ai timori di una risalita dell'inflazione nonostante i rendimenti dei T-Bond USA siano scesi sotto la soglia degli 1.7%

Sul mercato delle valute nell'ultima settimana abbiamo assistito ad un recupero dell'EURO che nei confronti del DOLLARO si porta oltre la soglia degli 1.19 sopra i quali si potrebbero avere allunghi in direzione degli 1.20.

Al contrario degli altri listini è stata un'ottava all'insegna della debolezza per il nostro indice principale (-1.14% il saldo) che ha pagato le vendite sul settore bancario dopo i rumors di un possibile I°trimestre debole per Unicredit;

nel breve importante per il FTSE Mib sarà la tenuta dei 24400 punti (ex massimi di Febbraio e livello dove passa la mm50) per evitare che questa fase correttiva possa spingere i prezzi verso la soglia dei 24 mila punti.

Al contrario saliranno le chance di un ritorno degli acquisti con primi target le forti resistenze posizionate in area 25000-25500 punti che rappresentano i massimi degli ultimi anni oltre i quali si avrebbe un vero segnale di forza da parte del nostro mercato.

In questo contesto prosegue la buona performance del Portafoglio Italia che in questi primi 3 mesi è in guadagno del 43%

Vuoi abbonarti ai nostri SEGNALI DI TRADING? clicca qui 

Tra i titoli interessanti segnalo STELLANTIS con la tenuta dei 14.50-14.60 euro e primi target i top di periodo in area 15.50 euro; a seguire BP MILANO con la tenuta dei 2.30 euro ed infine la "piccola" OSAI che col break dei 5.10-5.15 euro avrebbe un primissimo target sui 5.65-5.70 euro

Buon trading