Chi punta sul rendimento non ha avuto vita facile dal 2008 in poi, visto che i tassi di interesse sono scesi ai minimi storici, il che ha reso gli strumenti di rendimento tradizionali, come le obbligazioni, molto meno redditizi.

Il T-Bond ossia il titolo statunitense a 10 anni, che è un punto di riferimento comune rispetto al quale vengono valutati altri asset, rende oggi poco più dell'1,5%.

In questo contesto, i titoli tecnologici hanno guadagnato tanto da oltre un decennio a questa parte, ma la maggior parte di questi non paga dividendi.

Come segnale Billy Duberstein sulle pagine di The Motley Fool, la migliore scommessa per chi cerca rendimento potrebbe essere rappresentata da alcune azioni che pagano dividendi decenti, che battono il T-Bond e che operano nella tecnologia di nuova generazione.

Duberstein suggerisce tre società di alto livello nel settore dei semiconduttori: Taiwan Semiconductor Manufacturing, Texas Instruments e Broadcom.

Taiwan Semiconductor Manufacturing

Taiwan Semiconductor Manufacturing è leader nelle tecniche di produzione di semiconduttori più avanzate.
Data la difficoltà e il tempo necessari per ampliare i moderni processi dei semiconduttori, questo vantaggio del gruppo sembra abbastanza sicuro almeno per i prossimi anni.

Ciò significa che grandi nomi come Apple, Qualcomm e Advanced Micro Devices, solo per citarne alcune, dipendono tutti dalle capacità di produzione di Taiwan Semiconductor Manufacturing.

La società ha da poco diffuso la trimestrale e ha anticipato che la sua capacità rimarrà limitata fino al 2022 perché c'è tanta domanda.

Taiwan Semiconductor Manufacturing aumenterà i prezzi tra il 5% e il 20% ad alcuni clienti per compensare i maggiori investimenti quest'anno e questo tipo di potere sui prezzi è indicativo degli attuali vantaggi competitivi del gruppo.

La società è in procinto di spendere oltre il 50% delle sue entrate in spese in conto capitale quest'anno, rispetto al 38% dell'anno scorso.

Questo è preludio a maggiori ricavi e crescita dei profitti, quindi Taiwan Semiconductor Manufacturing sembra destinata a una crescita elevata almeno per i prossimi anni.

Ciò rende attraente il dividendo, che attualmente rende l'1,6%, visto che dovrebbe crescere insieme agli utili per il prossimo decennio.

Texas Instruments

Un altro produttore di semiconduttori competitivo è Texas Instruments, leader nei chip analogici e integrati, con una concentrazione nei mercati finali dell'automotive e dell'automazione industriale.

Entrambi dovrebbero beneficiare di una maggiore richiesta di semiconduttori, poiché sia le automobili che le fabbriche diventeranno "più intelligenti" negli anni a venire.

Texas Instruments ha un modello di business efficiente e ad alto rendimento, risultato della straordinaria allocazione del capitale della società e della concentrazione sul flusso di cassa gratuito per azione.

Questa strategia di gestione ha permesso a Texas Instruments di aumentare il suo dividendo di 51,7 volte dal 2004, uno straordinario track record di 18 anni di crescita delle cedole che continua questo mese, visto che il gruppo aumenterà il suo dividendo per azione del 13%, con un rendimento attuale pari al 2,4%

Texas Instruments non è il titolo più economico, visto che tratta a 23,4 volte le stime sugli utili del prossimo anno, ma il suo modello di business a basso rischio e la storia della crescita dei dividendi, fanno del titolo una scelta solida per gli investitori in cerca di rendimento.

Broadcom

Grazie a un'aggressiva strategia di acquisizione, Broadcom ha assemblato una gamma diversificata di capacità di semiconduttori con oltre 20.000 brevetti, principalmente in applicazioni di comunicazione come banda larga, 5G e data center.

Non solo, l'azienda si è persino diversificata in software per la gestione dell'infrastruttura e la sicurezza informatica.

Il dividendo di Broadcom ha un rendimento pari al 2,9%, più alto rispetto a     quello di Taiwan Smiconductor Manufacturing  e di Texas Instruments.

La cedola è coperta più di due volte dall'ampio free cash flow e questo significa che è sicura.
Il dividendo potrebbe riservare sorprese a dicembre, quando Broadcom presenta i dati del quarto trimestre fiscale e in genere aumenta il dividendo perl 'anno sucessivo.