Ancora un semaforo rosso per le indicazioni fornite da Rick Munarriz, che ogni settimana suggerisce tre titoli da cui è meglio stare alla larga, in quanto considerati investimenti vulnerabili.

Nell'aggiornamento della scorsa ottava, i tre nomi indicati erano stati quelli di Walgrens Boots Alliance, Lamb Weston Holdings e Grocery Outlet Holding.

Il primo titolo è salito del 4%, il secondo dell'8% e il terzo del 6%, riportando in media un incremento del 6%.

Si tratta di una performance decisamente migliore di quella dell'S&P500 che nelle ultime cinque sedute è sceso dell'1,3%.

Ancora una volta, quindi, Munarriz è stato battuto dal mercato, ricordando però che ha al suo attivo ben 18 vittorie nelle ultime 25 settimane.

Per l'ottava che inizia oggi, i tre titoli da evitare sono: MicroStrategy, Hooker Furnishings e Blink Charging.

MicroStrategy

Quando si parla di MicroStrategy non si può non citare il Bitcoin, visto che il CEO del gruppo, Michael Saylor, è fanatico della criptovaluta più famosa al mondo.

MicroStrategy ha speso quasi 4 miliardi di dollari del denaro dell'azienda nel corso degli anni per acquisire 129.218 Bitcoin.

La scommessa totale vale circa 5,4 miliardi di dollari ai prezzi attuali e considerando che MicroStrategy ha un valore aziendale di soli 7,3 miliardi di dollari, è giusto dire che il suo valore dipende in gran parte dagli acquisti di criptovalute di Saylor.  

Il problema di MicroStrategy è la mancanza di un focus sulla società sottostante.
I ricavi di MicroStrategy sono diminuiti in sei degli ultimi sette anni e il gruppo è spesso visto come una scommessa su Bitcoin.

Il rally messo a segno a marzo dalle criptovalute ha iniziato a perdere vigore e MicroStrategy potrebbe essere deludente per gli investitori su entrambi i fronti in questo momento.

Hooker Furnishings

Una delle poche società che riportano la trimestrale questa settimana è Hooker Furnishings, al test dei conti mercoledì.

Gli analisti vedono un calo delle vendite del 15% rispetto a un anno fa, mentre l'utile per azione è visto a 0,1 dollari, ben sotto gli 0,71 dollari degli ultimi tre mesi del 2021.

È un momento difficile per un importatore di mobili in legno, metallo e pelle, dati i vincoli della catena di approvvigionamento e gli elevati costi di spedizione.

Un malessere che però non è nuovo per Hooker Furnishings che per anni ha registrato cali percentuali a due cifre sulla top line.

Blink Charging

Le vendite di auto elettriche sono in forte espansione e Blink Charging è uno dei pochi operatori quotati in Borsa, specializzati in stazioni di ricarica rapida.

Si potrebbe pensare che Blink Charging sia nel posto giusto al momento giusto, ma in realtà i problemi non mancano.
Questo è ancora un mercato in evoluzione e Blink Charging è una piccola pedina in questo settore.

Il gruppo ha solo 21 milioni di dollari di ricavi finali e la sua capitalizzazione di mercato è tornata sopra 1 miliardo di dollari.

Il lancio dei chioschi di ricarica sarà costoso e gli analisti non vedranno un profitto fino al 2026.