A meno di un'ora dalla chiusura delle contrattazioni, la seduta odierna si conferma in netto calo per Banca Mediolanum che mostra una maggiore debolezza relativa rispetto al Ftse Mib.

Banca Mediolanum storna dopo il rally di ieri

Il titolo, reduce da due sessioni in positivo, dopo aver chiuso quella di ieri con un rally di circa il 4,5%, oggi da subito si è posizionato lungo la via delle vendite.

Banca Mediolanum passa di mano a 7,052 euro, con un calo del 2,41% e oltre 1,6 milioni di azioni scambiate fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,9 milioni.

Banca Mediolanum: Corte UE dice no a quota Berlusconi oltre 9,99%

Il titolo resta sotto i riflettori dopo che, con la sentenza non definitiva pubblicata ieri, il Tribunale di primo grado dell’Unione Europea ha respinto il ricorso di Fininvest e Silvio Berlusconi contro il provvedimento del 25 ottobre 2016.

Con quest'ultimo la BCE, su proposta di Banca d’Italia, si era opposta al mantenimento della quota di Fininvest eccedente il 9,99% in Banca Mediolanum, in conseguenza della condanna di Berlusconi nel 2013 per frode fiscale e mancanza dei requisiti di onorabilità dell'ex premier.

Fininvest non condivide le motivazioni e impugnerà la sentenza alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea.
Fino a pronunciamento definitivo, il provvedimento di Banca d’Italia ordinante l’alienazione della quota eccedente il 9,99% rimane sospeso.

Banca Mediolanum: le indicazioni di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM ricordano che Fininvest detiene il 30,1% di Banca Mediolanum, quindi la cessione potrebbe riguardare il 20%.

Come dichiarato in passato dal management, in caso di obbligo di vendita delle azioni di Fininvest, gli esperti della SIM milanese ritengono che la famiglia Doris potrebbe intervenire e acquistare una parte delle quote, mentre altri investitori istituzionali potrebbero acquistare la parte restante.

In attesa di novità, gli analisti di Equita SIM mantengono una view bullish su Banca Mediolanum, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 8,7 euro.