In una giornata in cui il mercato continua a mostrare un andamento volatile, con il Ftse Mib che ha oltrepassato in più di un'occasione la linea della parità, prosegue in buon rialzo banca Monte Paschi.

Banca Monte Paschi risale dopo quattro ribassi di fila

Il titolo è reduce da ben quattro sedute in forte ribasso, nel corso delle quali ha complessivamente lasciato sul parterre oltre il 20% del suo valore.

Ieri Banca Monte Paschi ha ceduto circa due punti e mezzo percentuali e oggi ha avviato gli scambi già in positivo.

Negli ultimi minuti il titolo si presenta a 0,2982 euro, con un progresso dell'1,64% e oltre 11 milioni di azioni scambiate fino a ora, già oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 7,4 milioni.

Banca MPS: pesa l'incertezza sull'aumento. La view di Intesa Sanpaolo

Banca Monte Paschi approfitta della buona intonazione del settore bancario, dando vita a una reazione dopo il forte calo delle ultime giornate.

A pesare sul titolo è l'incertezza legata all'aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro che dovrebbe partire a metà ottobre.

L'operazione si appresta a partire in un contesto caratterizzato da non poca incertezza, non solo per via della situazione politica ancora tutta da definire, ma anche per quella dell'azionario.

Gli analisti di Intesa Sanpaolo, commentando gli ultimi rumor sulla ricapitalizzazione, ritengono alto il rischio di esecuzione dell'operazione.
Gli esperti fanno notare che ciò potrebbe essere mitigato dal coinvolgimento degli anchor investor.

Banca MPS: a caccia di anchor investor. Focus su Anima e Axa

L'AD di Banca Monte Paschi ne sta selezionando una decina e stando a quanto riferisce il Messaggero, ne sarebbero stati già individuati molti. 

Tra questi ci saranno Axa e Anima, il primo nella bancassurance e il secondo nel risparmio gestito, con la possibilità che entrambi rivedano i loro contratti per renderli ancora più appetibili.  

Proprio quest'oggi si è appreso da alcune fonti che Banca Monte Paschi avrebbe aperto il tavolo negoziale con Anima Holding, per discutere non solo dei contratti in essere, ma anche del sostegno all'aumento di capitale.

Le stesse fonti aggiungono che l'AD Lovaglio avrebbe avviato le trattative anche con Axa, segnalando che in entrambi i casi si tratta ancora di una fase preliminare.

Banca MPS: lunedì prossimo il raggruppamento azionario

Intanto l'attenzione è già rivolta a lunedì prossimo, 26 settembre, quando ci sarà il raggruppamento delle azioni ordinarie di Banca Monte Paschi, nel rapporto di 1 nuova azione ogni 100.

L'operazione è finalizzata a ridurre il numero di azioni in circolazione in previsione dell'aumento di capitale e a semplificarne quindi la gestione amministrativa.