In una giornata in cui a Piazza Affari i principali indici non mostrano variazioni percentuali di rilievo, tra i titoli a media capitalizzazione spicca tra gli altri Banca Popolare di Sondrio.

Banca Popolare di Sondrio corre con volumi vivaci

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un frazionale rialzo dello 0,07%, oggi sale per la terza giornata di fila e lo fa con maggiore vivacità, tanto da conquistare una delle prime posizioni nel paniere di riferimento.

Mentre scriviamo Banca Popolare di Sondrio passa di mano a 2,958 euro, con un rally del 2,92% e oltre 1,2 milioni di azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,3 milioni.

La vivacità attività di scambio testimonia l'interesse del mercato per Banca Popolare di Sondrio, in vista di importanti novità.

BP Sondrio: domani verdetto su trasformazione in Spa. Le attese

Domani si terrà l’udienza del Consiglio di Stato in merito alla legge che richiede la trasformazione in Spa delle banche popolari con attivi superiori a 8 miliardi di euro, e conseguentemente, all’obbligo di trasformazione di Banca Popolare di Sondrio, ad oggi fissato per il 31 dicembre 2021.

Gli analisti di Equita SIM si aspettano che la decisione del Consiglio di Stato sia in continuità con la sentenza espressa dalla Corte di Giustizia Europea il 15 luglio 2020.

La stessa evidenziava la compatibilità della normativa nazionale italiana con le disposizioni del diritto dell’Unione.

Gli esperti ritengono che già oggi Banca Popolare di Sondrio  incorpori almeno in parte l’appeal speculativo legato alla trasformazione e alla conseguente contendibilità della banca.

BP Sondrio verso ruolo in M&A: a nozze con Bper Banca?

In caso di M&A, Equita SIM ritiene che Bper Banca sia il principale candidato per un’aggregazione con Banca Popolare di Sondrio.

Da ricordare che Carlo Cimbri, CEO di Unipol, primo azionista di Bper Banca con una quota del 19%, recentemente aveva dichiarato che qualora Banca Popolare di Sondrio si trasformasse in Spa sarebbe logico per Bper Banca avviare dialoghi per un’aggregazione.

BP Sondrio-Bper Banca: Equita ragiona su un'ipotetica fusione

Assumendo un premio del 15% rispetto ai prezzi attuali di Banca Popolare di Sondrio, con una componente cash del 20%, l’operazione sarebbe sostanzialmente neutra dal punto di vista del capitale di Bper Banca.

Equita SIM spiega che l'entità che nascerebbe dalla fusione avrebbe un’asset quality in linea con i competitors, con un npe ratio al 5% dopo il derisking, e un migliorato posizionamento competitivo: la quota di mercato in Lombardia passerebbe dal 7% di Bper Banca standalone ad oltre il 12%.

Dal punto di vista di Bper Banca, spiegano gli analisti, l’operazione sarebbe accrescitiva a livello di utile per azione nell'ordine del 5% dal 2023.

In attesa di novità gli analisti di Equita SIM mantengono una view cauta su Banca Popolare di Sondrio, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 2,4 euro.

Lo stesso rating è confermato per Bper Banca, con un target price a 2,1 euro, segnalando che il titolo intanto si muove in calo a Piazza Affari, con una flessione dello 0,29% a 1,898 euro.