Ancora un segno meno per Banco BPM che dopo il calo della vigilia continua a muoversi in negativo.

Banco BPM ancora in calo all'indomani dei conti

Il titolo, archiviata la seduta di ieri con un affondo di oltre tre punti percentuali, oggi non riesce a trovare gli spunti giusti per reagire, peraltro in una giornata in cui gli altri bancari del Ftse Mib viaggiano tutti in positivo.

Banco BPM invece negli ultimi minuti si presenta a 2,609 euro, con un calo dello 0,11% e oltre 9 milioni di azioni passate di mano fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 13 milioni.

Il titolo continua a mostrarsi debole all'indomani dei conti del secondo trimestre che pure sono stati migliori delle attese, ma sul mercato hanno prevalso le vendite dopo la corsa messa a segno di recente.

Banco BPM: indiscrezioni sul tema bancassurance

Banco BPM intanto resta sotto la lente sulla scia di alcune indicazioni di stampa.  

Oggi Il Sole 24 Ore è ritornato sul tema bancassurance di Banco BPM ed in particolare sulla decisione di focalizzare possibili nuove partnership esclusivamente sul ramo Danni, optando per l’internalizzazione del business Vita.

Secondo quanto riportato dal quotidiano, i partecipanti alla gara, tra cui sono citati Axa, Generali e Agricole, che avevano fatto offerte non binding per l’intero business bancassicurativo, presenteranno una nuova offerta per il solo ramo Danni presumibilmente entro fine settembre.

Il CEO di Credit Agricole, ieri durante la presentazione dei risultati del trimestre, ha confermato l’interesse a sviluppare una partnership anche per il solo ramo Danni.

Banco BPM: il commento di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM evidenziano che la decisione di internalizzare il business Vita ha senso strategico per Banco BPM, visto il business più simile al risparmio gestito e con poco assorbimento di capitale tramite il Danish Compromise, e può avere risvolti positivi anche in ottica M&A.

Non cambia così la view positiva di Equita SIM che su Banco BPM ribadisce la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 3,8 euro.

Banco BPM: UBS conferma il buy, ma taglia target e stime

A scommettere sul titolo è anche UBS che oggi ha rinnovato l'invito ad acquistare, con un target price rivisto verso il basso da 3,5 a 3,25 euro.

Questa mosa riflette una rivisitazione delle stim di eps con riferimento al periodo 2022-2025, ma la banca tedesca continua a vedere per Banco BPM un grande upside potenziale in termini di valutazione.