Un finale di seduta tutto in crescendo per Banco BPM che, grazie ad un'accelerazione verso l'alto nelle ultime due ore di contrattazioni, ha chiuso gli scambi sui top intraday.

Banco BPM si riscatta dopo mattinata in rosso

Il titolo, dopo aver ceduto poco meno di un punto percentuale ieri, ha trascorso l'intera mattinata in rosso, mantenendosi sotto la parità fino al primo pomeriggio.

In seguito Banco BPM ha trovato gli spunti giusti per cambiare direzione di marcia e si è presentato al close a 3,02 euro, con un rialzo del 2,17% e oltre 9,3 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 20,5 milioni.

Banco BPM sale malgrado rialzo Spread. Calano i tassi dei BTP

Banco BPM non ha risentito delle cattive notizie arrivate dallo Spread BTP-Bund che si è allargato ulteriormente, salendo dell'1,88% a 195,2 punti base.

E' andata meglio ai BTP che hanno ritrovato la via dei guadagni, tanto che il rendimento del decennale ha riportato una flessione dell'1,76% al 2,903%.

Banco BPM non si è fatto influenzare dall'andamento del mercato obbligazionario, mettendo a segno la migliore performance nel settore bancario e occupando la terza posizione nel paniere delle blue chips.

Banco BPM: JP Morgan alza target e stime

Il titolo è salito in controtendenza rispetto al Ftse Mib, trovando supporto nelle indicazioni arrivate da Jp Morgan.
Gli analisti di quest'ultima, da una parte hanno confermato il rating "neutral" su Banco BPM e dall'altra hanno alzato il prezzo obiettivo da 3,1 a 3,6 euro.

Questa mossa riflette una revisione delle stime di eps, alzate del 51% per il 2023 e del 24% per il 2024, per via di tassi più alti, solo in parte compensati da maggiori accantonamenti.

Banco BPM: Exane migliora fair value. Upside è da urlo

A rivedere la valutazione del titolo è stata ieri Exane che si è espressa in termini decisamente più positivi.

Il broker francese ha reiterato infatti la raccomandazione "outperform" su Banco BPM e nell'ambito di una revisione delle valutazioni su alcuni bancari di Piazza Affari, ha ritoccato verso l'alto il fair value da 4,4 a 4,5 euro.

Rapportando questo target agli attuali valori del titolo a Piazza Affari, si ottiene un potenziale di upside di quasi il 50%.