Il futuro è luminoso, ed è guidato dalla blockchain. La tecnologia della blockchain sta già mettendo sottosopra l'industria finanziaria grazie alle sue applicazioni dirompenti (molto del fintech, in fondo in fondo, è alimentato da questa tecnologia, o studia come implementarla), ma la finanza è solo la punta dell'iceberg. Il vero scopo della blockchain sta nella sua capacità di cambiare il modo di fare le cose ogni giorno - come votare, viaggiare o andare dal medico.

Mentre la blockchain è associata principalmente alle criptovalute e all'industria finanziaria, il vero potenziale della tecnologia della blockchain è molto più ampio. Startup innovative stanno già studiando e trovando il modo di sfruttare questa tecnologia per dare un volto nuovo a quasi tutti i settori immaginabili, cambiando le pratiche tradizionali per far posto a nuovi modelli di business dirompenti. È difficile immaginare un'area della vita che non si presti a un aggiornamento alimentato dalla blockchain.

Il potenziale della blockchain

La blockchain è il protocollo ingegnosamente semplice e rivoluzionario che consente di rendere le transazioni anonime e sicure al tempo stesso, mantenendo un registro pubblico di valore a prova di manomissione. Sebbene sia meglio conosciuta come la tecnologia che è alla base del bitcoin e delle altre valute digitali, essa ha anche il potenziale per andare ben oltre una semplice moneta, per quanto rivoluzionaria. La blockchain può registrare praticamente tutto ciò che ha valore per l'umanità, dai certificati di nascita e di morte alle richieste di assicurazione, ai titoli di proprietà terriera, e persino i voti.

La blockchain è anche essenziale per capire se si è un artista che vuole guadagnarsi da vivere con la propria arte, un consumatore che vuole sapere da dove viene veramente quella carne di hamburger, un immigrato che è stanco di pagare grosse tasse per mandare soldi a casa ai propri cari, o un imprenditore in cerca di una nuova piattaforma per costruire un business. E questi esempi sono a malapena la punta dell'iceberg.

Come per i grandi cambiamenti di paradigma che l'hanno preceduta, la tecnologia della blockchain creerà vincitori e vinti. Cerchiamo di capirla per essere tra i primi, anche finanziariamente parlando.

Come funziona la blockchain

Nella sua forma attuale, e davvero molto sinteticamente, la blockchain funziona in questo modo:

  • A (chiunque sia) vuole trattare con B (chiunque sia).
  • Questa transazione viene registrata sulla blockchain come un blocco di dati criptati.
  • Questo blocco viene poi trasmesso a tutti i partecipanti alla rete della blockchain. Il blocco stesso è visibile a tutti, ma le informazioni sensibili sono criptate per proteggere la privacy di entrambe le parti.
  • Ogni partecipante alla blockchain verifica la validità del blocco stesso, confermando che tutti hanno la stessa versione delle informazioni criptate per eliminare la possibilità di manomissione.
  • Una volta verificato, il blocco viene aggiunto alla catena. Una volta aggiunto, non può essere spostato, modificato o manomesso
  • Ora che la transazione è stata verificata, procede come previsto.

Attualmente questa tecnologia è utilizzata principalmente per le transazioni finanziarie, ma può anche essere utilizzata per lo scambio di informazioni, contratti e registrazioni ufficiali. E la sua forza dirompente e innovativa sta proprio in questo.

La blockchain sarà fondamentale per le imprese

Ogni giorno nascono nuovi progetti con l’intento di sfruttare questa tecnologia per sviluppare soluzioni innovative e/o ridurre enormemente costi e inefficienze.

Per esempio, uno dei campi di applicazione è nella supply chain (la catena di distribuzione), dove un prodotto tipicamente deve superare numerosi passaggi prima di arrivare al consumatore, e richiede la collaborazione di molti esercizi commerciali. Tra coloro che già la implementano c’è, ad esempio, Carrefour, che la usa per identificare e tracciare alcuni prodotti, così come semplificare enormemente la condivisione delle informazioni con le numerose parti coinvolte nel processo di distribuzione.

Ma le prospettive sono sempre più rosee, a questo proposito: di recente è stata istituita la European Blockchain Partnership per la creazione di un’infrastruttura digitale europea nel settore pubblico (iniziativa di cui fa parte anche l’Italia), e anche nel resto mondo la blockchain è già ritenuta una delle tecnologie più interessanti su cui puntare.

Riteniamo dunque che la blockchain acquisirà inevitabilmente sempre più rilevanza nel corso dei prossimi anni e che questo sia il momento più adatto per approfondire in che modo questa tecnologia può essere applicata alle imprese per rivoluzionare il modo in cui operano.

Cosa potrà fare la blockchain?

Il design unico della catena a blocchi la rende ideale per le situazioni che richiedono:

Sicurezza. Le transazioni sono virtualmente a prova di manomissione. Poiché ogni partecipante alla rete controlla ogni blocco per verificarne la coerenza, cercare di hackerare la catena di blocchi sarebbe come cercare di intrufolarsi in una singola porta sorvegliata da un centinaio di cani. Non si può fare.

Trasparenza. Ogni blocco è visibile ad ogni membro della rete, garantendo la fiducia tra le parti.

Collaborazione. Poiché una blockchain non ha confini, consente una collaborazione sicura tra le parti che condividono qualsiasi tipo di transazione.

Come risultato di queste caratteristiche, la blockchain ha un potenziale illimitato in tutti i tipi di applicazioni.

Usi futuri della blockchain

Questi sono solo alcuni esempi di utilizzi futuri delle blockchain.

Processo decisionale. La blockchain può essere utilizzata negli affari e dai governi per aumentare la trasparenza tra i partiti, ridurre la corruzione e snellire la burocrazia. Le transazioni sono a prova di manomissione e aperte all'opinione pubblica, permettendo di rendere tutto, dai contratti di locazione alle elezioni nazionali, giusto ed equo.

Assistenza sanitaria. La blockchain ha il potenziale per migliorare l'accesso medico e l'efficienza. Permettendo la condivisione sicura delle cartelle cliniche dei pazienti tra gli operatori sanitari, i medici possono riunire tutte queste informazioni per migliorare le loro diagnosi e sviluppare piani di trattamento più personalizzati per i singoli pazienti.

Con la ricchezza dei dati dei pazienti raccolti in rete, la tecnologia della blockchain può aiutare a far progredire la ricerca medica più sofisticata, potenzialmente in grado di curare le malattie o di fornire spunti per trattamenti più efficaci.

Identità. Anche il furto di identità potrebbe diventare un ricordo del passato con la blockchain e la biometria. Tutte le informazioni di identità personali, anche il passaporto, i documenti scolastici e la patente di guida, possono essere memorizzati in modo sicuro sulla blockchain. Poiché i dati sono collegati a dati biometrici unici e impossibili da falsificare, le informazioni sono al sicuro da frodi.

Ma questi sono solo alcuni esempi, e la blockchain avrà un impatto su quasi ogni aspetto della nostra vita, permettendo ai fornitori di servizi di collaborare tra loro per fornire un servizio unico e personalizzato, quando ne avremo bisogno.

Investire in criptovalute o in progetti basati su blockchain

Le maggiori opportunità di investimento riguardano mercati in forte crescita e con un grande potenziale innovativo, come per esempio il mercato delle criptovalute. Per questa ragione si parla di una vera e propria “corsa all’oro”, e molti investitori per paura di perdere l’opportunità (in gergo FOMO, "fear of missing out") si affrettano a entrare nel mercato senza prima conoscerne i dettagli e le insidie.

Il mercato stesso è intrinsecamente rischioso per via della sua estrema volatilità, e il pericolo aumenta ulteriormente quando si investe in criptovalute da poco introdotte sul mercato o addirittura in fase di ICO (l'offerta iniziale di una criptovaluta, equivalente alla IPO per le azioni).

Infatti, se per chiunque è possibile documentarsi su Internet avendo accesso a ogni tipo di informazione, allo stesso tempo è diventato anche estremamente facile comprare le criptovalute da parte di chi non ha ancora ben chiaro a cosa va incontro. Questa situazione, unita a una regolamentazione in molti Paesi non ancora ben definita, ha contribuito alla nascita di molti progetti-truffa con l’intenzione di fare leva su questa vasta categoria di investitori abbagliata da false promesse e alti guadagni, per poi sparire con i loro soldi.

Sebbene il mercato attuale sia molto più controllato rispetto agli scorsi anni e i rischi siano diminuiti, il pericolo è sempre in agguato. Conoscere la tecnologia permette non solo di cogliere i punti di forza e l’innovazione di un progetto basato su di essa, ma rende anche immediato il riconoscimento di potenziali frodi.

Gli strumenti finanziari per investire al meglio nella blockchain

E' proprio per questo che chi vuole investire in questa tecnologia così innovativa non dovrebbe farlo attraverso le criptovalute, ma attraverso strumenti che permettano un'esposizione alla tecnologia stessa. Come un fondo o un ETF che ci investa. Specificando come sempre che gli ETF sono parecchio più economici dei fondi, e spessissimo altrettanto performanti se non di più, eistse un ETF specifico per questo settore.

Si tratta dell'Invesco Elwood Global Blockchain UCITS ETF A, che investe in titoli azionari con focus informatico, a livello globale. I dividendi sono reinvestiti nel fondo. Che si tratti di una tecnologia in cui tutti vogliono investire, come detto prima, è dato dal fatto che nell'ultimo anno solare la performance del fondo è stata un ottimo +76,28%.

Ma non è il solo ETF a disposizione, ovviamente. Quello appena elencato è disponibile a livello italiano ed europeo. Sul mercato americano, il più liquido, efficiente ed evoluto del mondo, ce ne sono svariati altri. Mettiamo in evidenza solo due di questi, che sono il Goldman Sachs Finance Reimagined ETF (+13,94 da inizio anno) e l'Amplify Transformational Data Sharing ETF (+12,98% da inizio anno).