Nuovo segno meno per Nexi che ieri ha ceduto un frazionale 0,21% dopo quattro rialzi di fila, mentre oggi ha accusato un ribasso più pesante.

Nexi in rosso: ultimo nel paniere del Ftse Mib

Il titolo si è fermato a 18,565 euro, con una flessione dell'1,2% e oltre 2,7 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 1,8 milioni.

Nexi è sceso in controtendenza e ha occupato l'ultima posizione nel paniere del Ftse Mib dopo le cattive notizie sul bonus cashback, partito in forma sperimentale dall'8 al 31 dicembre 2020 e secondo la formula ordinaria dall'1 gennaio 2021.

Nexi: bonus cashback sospeso da luglio

Il programma cashback di Stato, che offre un rimborso fino a 150 euro in 6 mesi a chi fa pagamenti digitali, più un bonus di 1.500 euro a chi ha effettuato il maggior numero di acquisti, sarà sospeso per almeno 6 mesi a conclusione del primo semestre di attività.

E’ questa la decisione a cui è giunta la Cabina di Regia del Governo: domani 30 giugno 2021, a conclusione del primo dei tre semestri previsti, il programma verrà interrotto.

I fondi allocati erano 1,75 miliardi di euro il periodo da dicembre 2020 a dicembre 2021 e 3 miliardi di euro per il 2022.

Bonus cashback: i motivi della sospensione

Secondo fonti di stampa la sospensione di 6 mesi si è resa necessaria per rivedere i meccanismi e farlo ripartire in maniera più equa.

Infatti, a differenza degli esempi stranieri, che concentrano i premi sulle transazioni relative ai settori più a rischio evasione, il modello italiano non faceva distinzioni, impattando così sul rapporto fra costi e benefici della misura.

Tutto questo sarà probabilmente rivisto nei prossimi mesi con una nuova normativa che potrebbe entrare nella legge di bilancio.

Bonus cashback: arriveranno i rimborsi per il 1° semestre?

Nessun problema invece per il primo semestre che si conclude il 30 giugno: i premi acquisiti saranno regolarmente pagati.

A oggi 8,9 milioni di italiani hanno aderito al cashback e 7,9 milioni hanno transazioni valide: di questi circa 6 milioni di persone hanno realizzato il minimo di 50 operazioni per avere il cashback di Stato.

Nexi: fine cashback è notizia negativa, ma non troppo

Gli analisti di Equita SIM ritengono che la notizia sia qualitativamente negativa per Nexi ed il settore dei pagamenti digitali, anche se l’impatto quantitativo, a loro avviso, sarà molto limitato, pari a meno dell'1% dei ricavi sul 2021.

Non cambia così la strategia suggerita per Nexi che secondo la SIM milanese merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 19 euro.

Nexi sotto la lente di Jefferies e Mediobanca

A confermare lo stesso rating "buy" è Jefferies, con un target price a 25 euro: gli analisti ritengono che la cancellazione del programma cashback sia una sorpresa, con implicazioni miste per Nexi.

Da un lato viene viene meno un effetto positivo di 4-8 milioni di euro di ricavi annualizzati, ma dall'altra elimina i timori di un tirare avanti i volumi dei pagamenti digitali a spese della crescita di piu' lungo termine.

Per Mediobanca l'impatto su Nexi della cancellazione del programma cashback è modesto, con un effetto sui ricavi dell'intero anno inferiore all'1% su base stand-alone o dello 0,3% dei ricavi pro-forma includendo Nets e Sia.