BTP: tassi e Spread, rischi al rialzo. I titoli sotto esame

I tassi dei BTP e lo Spread potrebbero spingersi ancora più in alto, raggiungendo livelli pericolosi. L’analisi di Sante Pellegrino.

btp spread bund

Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Lo Spread BTP-Bund è tornato ad allargarsi, spingendosi verso la soglia dei 180 punti base. Quali le attese per le prossime sedute?

Nell’ultima intervista avevamo segnalato per lo Spread BTP-Bund un supporto a 175 punti base, soglia già superata e diventata ora supporto.

Il differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco potrebbe superare la soglia dei 200 basis points, specie se dovessero alimentarsi ancora situazioni di indecisione in seno al Governo italiano.

Spread BTP-Bund verso nuovi rialzi?

Lo Spread BTP-Bund potrebbe quindi continuare a salire, ma il rialzo sarà contenuto per via dell’aumento dei tassi centrali.

Per fortuna la Fed non ha alzato il costo del denaro mercoledì, ma i rendimenti stanno salendo, perché si inizia a rendersi conto del fatto che c’è un’instabilità economica.

Focus sul rendimento del decennale italiano

Anche il rendimento del BTP a 10 anni si è spinto ancora in avanti nelle ultime giornate. Quali i possibili scenari ora?

Il rendimento del BTP a 10 anni si mantiene stabile intorno al 4,55%, nonostante i tentativi di andare short.

Il superamento della soglia del 4,6%, porterà inevitabilmente a un avvicinamento di area 5% da parte del rendimento del decennale italiano.

I BTP da tenere d'occhio

Quali sono i BTP che sta seguendo con più interesse in questa fase di mercato?

I titoli quotati viaggiano su dei minimi importanti e in particolare il BTP 2067 che ha toccato un bottom mai visto prima a 64,3 euro.

I mercati sono chiamati a una grande prova di forza e ora serve una notevole stabilità politica, cosa che purtroppo inizia a mancare, viste le numerose critiche mosse al Governo.

Al contempo serve che il BTP vada un po’ più giù per creare una divergenza positiva, ma siamo in una zona veramente pericolosa.

L’unico motivo per andare al rialzo è superare la barriera dei 68 euro per contratto.

Nuovo minimo per il BTP con scadenza 2072 che sfiora i 52 euro per contratto, trovandosi in una zona di non ritorno.

Segnali di ripresa si avranno solo con una violazione al rialzo dell’ostacolo dei 56 euro.

Bund e Treasury sotto la lente

Come valuta l'attuale impostazione del rendimento del Bund e del Treasury a 10 anni e quali i possibili scenari ora?

Il rendimento del Treasury a 10 anni è salito ancora dopo che la fed ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse.

Il rendimento del decennale tocca un massimo relativo importante, quindi si aprono scenari di rischio anche per l’economia statunitense.

Il Treasury a 10 anni vede un rendimento al 4,5%, sui livelli che non si vedevano da oltre 22 anni.

Anche per il Bund a 10 anni il rendimento ha iniziato a dare segnali di rischio, salendo verso i massimi di marzo scorso al 2,8%.

Il superamento di questa soglia porterà il rendimento del Bund a 10 anni oltre il 3%, con un ritorno indietro nel tempo di oltre due decenni.