Andamento poco mosso per CNH Industrial che, dopo aver guadagnato oltre un punto e mezzo percentuale venerdì scorso, si muove a poca distanza dalla parità oggi.

Il titolo passa di mano a 14,21 euro, con un frazionale calo dello 0,04% e circa 900mila azioni scambiate, contro la media degli ultimi 3 mesi pari a circa 3 milioni.   

CNH Industrial: piccola acquisizione nel construction equipment

CNH Industrial ha sottoscritto un accordo per l’acquisizione del 90% di Sampierana SpA, società italiana specializzata nello sviluppo, produzione e vendita di macchine movimento terra (mini escavatori Eurocomach), sottocarri e parti di ricambio; dispone anche di prototipi di macchine elettriche e di un sito produttivo in Cina.

Gli accordi prevedono che CNH Industrial ottenga il 100% nei 4 anni successivi al closing, atteso nel quarto trimestre del 2021. Il prezzo è di 101,8 milioni di euro, soggetto ad aggiustamenti.

CNH Industrial: Equita SIM commenta l'ultima mossa

Equita SIM evidenzia che non ci sono numeri che permettano un calcolo dei multipli di entrata, fermo restando che si tratta comunque di un deal di dimensioni modeste rispetto al consolidato.

Questa acquisizione dimostra la volontà di far crescere il business construction equipment, che nel 2021 Equita SIM stima rappresenti il 9% del fatturato e il 4% dell'utile operativo, integrando i nuovi prodotti nella propria gamma, insieme a quelli distribuiti sulla base di accordi con OEM terzi.

Secondo gli analisti si riduce quindi la probabilità che il business construction equipment possa essere ceduto, focalizzandosi sul solo business delle macchine agricole post spin-off.

Non cambia intanto la strategia di Equita SIM che su CNH Industrial ribadisce la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 18,5 euro.

CNH Industrial al vaglio di Banca Akros e Intesa Sanpaolo

A scommettere sul titolo è anche Banca Akros che oggi ha rinnovato l'invito ad acquistare, con un target price a 18,25 euro.

Secondo gli analisti, l'acquisizione del 90% di Sampierana Spa conferma che il gruppo intende rafforzare il proprio posizionamento nel business construction equipment, mentre sembrava che in passato stesse valutando una cessione della divisione.

I colleghi di Intesa Sanpaolo parlano di un'operazione pienamente sostenibile e che supporta il rafforzamento del business construction equipment di CNH Industrial.

Quest'ultimo potrebbe beneficiare anche della presenta di Sampierana in Cina, dove la società acquisita possiede degli stabilimenti produttivi.

Anche Intesa Sanpaolo punta su CNH Industrial, con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 18,2 euro.

CNH Industrial sotto la lente di Mediobanca Securities

Ancora più generosa la valutazione espressa da Mediobanca Securities che sul titolo ha un rating "outperform", con un fair value a 19 euro.

Per gli analisti, l'acquisizione di Sampierana non ha una dimensione materiale per CNH Industrial, ma dovrebbe consentire alla società di rafforzare il proprio portafoglio nel settore delle costruzioni, con un prodotto/tecnologia interamente di proprietà che potrebbe fare leva sulla diffusa presenza globale del gruppo.

Mediobanca Securities ritiene che il prossimo catalizzatore per CNH Industrial sia rappresentato dallo spin-off del business On-highway che dovrebbe avvenire all'inizio del 2022.