A dispetto dell'andamento positivo del Ftse Italia Mid Cap, la seduta odierna prosegue in ribasso per Danieli & C. che accusa una delle peggiori performance nel paniere di riferimento.

Danieli storna dopo 3 rialzi di fila

Il titolo da inizio settimana ha catalizzato l'attenzione degli acquirenti, guadagnando terreno per tre sedute consecutive.

Ieri Danieli & C. è salito di oltre un punto percentuale, ma oggi presta il fianco a alle prese di profitto.

Negli ultimi minuti il titolo passa di mano a 25 euro, con un ribasso del 2,34% e oltre 48mila azioni transitate sul mercato fino ad ora, poco oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 40mila.

Danieli: feedback da un recente roadshow

Danieli & C. nei giorni scorsi ha fatto il pieno di acquisti sulla scia dei risultati dell'esercizio 2020-2021.
Il titolo è rimasto sotto la lente di Equita SIM, i cui analisti hanno organizzato un roadshow con il management di Danieli.

Dall'incontro sono emerse indicazioni positive sul momentum attuale e le prospettive di medio termine, sia della divisione plant-making, che è attesa registrare un’accelerazione degli ordini nei prossimi anni, sostenuta dalla domanda di impianti green, sia della divisione steel-making, con una positiva dinamica di prezzo/domanda e una visibilità data dal backlog ad oggi di circa 6 mesi.

Danieli: focus su plant-making

In particolare, parlando della divisione Plant-making, che rappresenta il 57% dell’EBITDA 2022, da evidenziare che nell’industria dell’acciaio si sta registrando un crescente interesse per soluzioni tecnologiche green in grado di ridurre le emissioni.

Danieli si aspetta un’accelerazione dell’order intake per impianti green a partire dal 2022.
Il gruppo è molto focalizzato a rafforzare ulteriormente il proprio posizionamento competitivo nelle soluzioni tecnologiche green.

Il contenuto tecnologico è riconosciuto dai clienti ed è atteso supportare il miglioramento dei margini della divisione.
La pipeline di potenziali ordini, in negoziazione, rimane molto ricca.

Danieli: divisione steel making

Quanto alla divisione Steel making, il momentum di mercato è particolarmente positivo con una domanda tonica in tutti i mercati finali.

La società si aspetta un buon secondo semestre del 2021 e un ulteriore miglioramento nel 2022.
ABS sta operando a piena capacità, con una dinamica dei prezzi che rimane molto favorevole.

I clienti sono disposti oggi a pagare prezzi elevati pur di avere le consegne di prodotti in tempo.

Durante il roadshow è stato ribadito l’obiettivo di raggiungere una produzione di 1,6-1,7 milioni di tonnellate di prodotto finito entro tre anni.

Danieli sotto la lente di Equita SIM

Equita SIM fa sapere che le indicazioni fornite dalla società rafforzano la loro view positiva sul titolo.

Gli analisti ricordano che Danieli pubblicherà la guidance 2022 all’inizio di ottobre, mentre l’evento virtuale di presentazione del bilancio 2021 si terrà il 21 ottobre.

In attesa di questi eventi, gli analisti ribadiscono la raccomandazione "buy" su Danieli, con un prezzo obiettivo a 31,7 euro.