Avvio di settimana a tutto gas per Diasorin che ieri ha vissuto una seduta da protagonista a Piazza Affari, mettendo a segno un rally quasi a due cifre.

Diasorin a razzo in avvio di ottava con forti volumi

Il titolo, reduce da tre sessioni consecutive in calo, dopo aver ceduto lo 0,11% venerdì scorso, è letteralmente volato ieri.

A fine giornata Diasorin si è fermato a 153,05 euro, con un rally del 9,63% e forti volumi di scambio, visto che sono transitate sul mercato quasi 900mila azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco più di 200mila.

Diasorin: accordo per l'acquisizione di Luminex

Il titolo ha spiccato il volo dopo che Diasorin ha annunciato un accordo per l’acquisto del 100% di Luminex Corporation a 37 euro per azioni in contanti, con un premio del 12,3% rispetto al prezzo di chiusura di venerdì 9 aprile e del 23% premio sul prezzo pre-rumors del 24 febbraio scorso, pari ad un equity value ed un enterprise value di circa 1,8 miliardi di dollari.

Luminex è una società americana, con il 78% del fatturato realizzato negli States, che sviluppa, produce e vende tecnologie proprietarie e prodotti per esami biologici con varie applicazioni nei settori della diagnostica e del life science.

Con più di 900 clienti attivi, Luminex è leader nel mercato della diagnostica molecolare multiplexing.

Nel 2020 la società ha realizzato un fatturato di 417 milioni di euro, in rialzo del25% anno su anno, un EBITDA di circa 99 milioni di dollari e un utile di 15,2 milioni di dollari.

Il closing dell'operazione è atteso entro il terzo trimestre di quest'anno e Diasorin ha indicato di attendersi 55 milioni di dollari di sinergie di costo entro 3 anni dal closing del deal.

Diasorin: Equita commenta il deal

Come spiegato dagli analisti di Equita SIM, il deal permette a Diasorin di avere accesso alla tecnologia multiplexing di Luminex e alle sue soluzioni di diagnostica molecolare caratterizzate da pannelli di test esclusivi.

Il deal consente inoltre di cogliere nuove opportunità di business attraverso l’offerta nel segmento life science e di rafforzare la presenza negli Stati Uniti.

Infine, l'operazione permette a Diasorin di accelerare la penetrazione degli strumenti e della tecnologia di Luminex al di fuori degli Stati Uniti, facendo leva sulla propria base commerciale.

Diasorin: impatti attesi dall'acquisizione di Luminex

Equita SIM stima preliminarmente un impatto positivo a livello di EPS 2022-2023 rispettivamente del 14% e del 22% e una creazione di valore dal deal a bassa singola cifra, in attesa di valutare sinergie di ricavo, non incorporate, e over-lap di clienti.

Non cambia intanto la strategia della SIM milanese che su Diasorin mantiene invariato il rating "hold", con un prezzo obiettivo a 159 euro.

Diasorin sotto la lente di Bca Akros e di Intesa Sanpaolo

Bullish la view di Banca Akros che invita ad accumulare il titolo in portafoglio, con un target price a 184 euro, dopo aver giudicato positivamente l'acquisto di Luminex. 

Un deal che per gli analisti di Intesa Sanpaolo sarebbe sostenibile dal punto di vista finanziario e accrescitivo a livello di utile per azione.

Ribadita così la view positiva sul titolo, con un rating "add" e un fair value in revisione.