Tra i titoli che oggi sono riusciti a rimanere a galla e a mostrare più forza del Ftse Mib troviamo Diasorin.

Diasorin scansa le vendite e mostra più forza del Ftse Mib

Il titolo, dopo aver ceduto ieri circa tre quarti di punto, oggi si è fermato a ridotto della parità, terminando gli scambi a 162,6 euro, con un frazionale rialzo dello 0,06% e poco meno di 200mila azioni trattate, poco sotto la media degli ultimi 30 giorni.

Diasorin oggi è rimasto fermo al close senza mostrar particolari reazioni dopo l'Italian Equity Conference.

Diasorin: spunti dall'Italian Equity Conference. Focus su Test molcolare Covid-10

Gli analisti di Equita SIM hanno riportato i principali spunti, evidenziando in primis che per il test molecolare Covid-19, la capacità produttiva può essere incrementata fino a 1,2 milioni per la fine del primo trimestre/l'inizio dl secondo, e potenzialmente fino a massimo 1,4-1,5 milioni di test al mese verso la fine del 2021 se continuerà ad esserci forte domanda.

La domanda è attesa rimanere tonica per tutto il 2021, mentre è stato ribadito che nella seconda metà dell'anno potrebbe iniziare ad esserci pressione sui prezzi.

La stima molecolare C-19 di Equita SIM nel 2021 prevede 12 milioni di unità vendute con prezzi in calo del 5%.

Diasorin: test dell'antigene C-19

Per il test dell’antigene C-19, l’autorizzazione ad Uso di Emergenza (EUA) negli Stati Uniti è attesa a breve (sottomissione all’FDA è avvenuta a fine ottobre) e questo dovrebbe far accelerare le vendite.

Il test sta andando molto bene in Europa. Diasorin ha inoltre ribadito l’aspettativa di un forte contributo del test nel primo semestre per poi diminuire con la distribuzione dei vaccini.

Diasorin: test sierologico C-19

Per quanto riguarda il test sierologico C-19 post vaccino, nei primi giorni post lancio commerciale la risposta del mercato è stata molto positiva, ma visibilità sul potenziale commerciale si avrà non prima di aprile/maggio.

Importante sarà l’approvazione di linee guida per utilizzo del test pre/post vaccinazione che ad oggi però non sono state introdotte.

Diasorin: M&A e business ex C-19

Con riferimento all'M&A, da parte di Diasorin è stata ribadita la volontà di concludere operazioni nel 2021.
Il focus è sul business molecolare (con il covid-19 e il forte placement di piattaforme nel 2020, si è rafforzato il posizionamento di DIA nel settore in US mentre si è aperto il mercato europeo) e sul point-of-care.

Quanto al Business ex C-19, Diasorin ha confermato che il test Lyme inizierà ad essere commercializzato in Europa dal 2021 e negli Stati Uniti nel 2022.

La piattaforma per test point-of-care sviluppata in partnership con TTP annunciata a marzo 2020, sarà commercializzata a partire da fine 2022/inizio 2023.

Infine, il lancio del test in partnership con Memed (test per individuare se l’infezione è batterica o virale) per la fine 2021 con contributo a top-line dal 2022.

Confermata la view neutrale su Diasorin che per Equita SIM merita una raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 169 euro.