Nuova tornata di dividendi a Piazza Affari. Oggi, lunedì 10 maggio, hanno staccato la cedola agli azionisti gruppi di peso come Webuild, Esprinet, Avio ed Equita. Non ci sono colossi come Unicredit, Intesa Sanpaolo, Eni o Banca Generali, ma per molti investitori è comunque una giornata di festa e in molti casi i dividend yield sono interessanti.

Se si prende Equita, per esempio, oggi ha staccato la cedola semestrale da 0,1 euro. La società ha infatti deciso di pagare il dividendo annuale da 0,2 euro in due soluzioni. Sul prezzo di chiusura di venerdì scorso a 3,04 euro, la cedola del 2020 mostra un rendimento davvero interessante: il 6,57% circa.

Dividendo: chi dà di più ai soci

Ovviamente più corposa, almeno in valore assoluto, è la distribuzione del primo general contractor italiano, Webuild. La società ha infatti approvato un dividendo da 0,055 euro per ogni azione ordinaria o di risparmio. In totale renderà ai soci circa 49 milioni di euro. Considerando le chiusure di venerdì scorso a 1,82 e 6 euro circa, i dividend yield si pongono al 3,02 e allo 0,9% circa.

Dividendi: il rendimento più interessante

Il rendimento più interessante da cedola è però oggi quello di Conafi. La holding di partecipazioni è in fase di profonda trasformazione e il percorso per la creazione di valore per gli azionisti passa anche dall’ultima cedola, formalmente un dividendo ordinario, che rende ai soci quasi un milione di euro dalle riserve di sovrapprezzo. In pratica la cedola da 0,027 euro a confronto con la chiusura di venerdì scorso restituisce un dividend yield del 7,01 per cento!

Né ci si può dimenticare di Esprinet. Il colosso della distribuzione di elettronica al consumo ha chiuso quello che l’amministratore delegato Alessandro Cattani ha definito, da un punto di vista economico, il miglior anno della storia del gruppo. Quasi 4,5 miliardi di euro di ricavi, buy-back, premi straordinari per i dipendenti e anche la cedola per i soci. Sono 0,54 euro per ogni azione, che, vista la chiusura di venerdì a € 13,6, fanno un dividend yield di oltre il 3,97 per cento. Da ricordare anche che il cda ha deciso di alzare il pay out ratio, ossia la quota di utili destinata alle cedole, dal 27 al 50%

Non si può trascurare neanche SIT, grosso gruppo del settore degli impianti a gas, che ha deciso di distribuire ai soci una cedola da 0,28 euro, il dividend yield sui 7,7 euro di venerdì scorso fa il 3,63 per cento.

In totale oggi una ventina di società ha staccato una cedola a Piazza Affari. Qui sotto si può consultare la lista completa.

 

SocietàAmmontare del dividendoData di staccoData di pagamento
AVIO€ 0,28510/05/202112/05/2021
CONAFI€ 0,02710/05/202112/05/2021
EQUITA GROUP€ 0,10010/05/202112/05/2021
ESPRINET€ 0,54010/05/202112/05/2021
FRANCHI UMBERTO MARMI€ 0,24110/05/202112/05/2021
GEFRAN€ 0,26010/05/202112/05/2021
INDUSTRIE CHIMICHE FORESTALI€ 0,14010/05/202112/05/2021
LABOMAR€ 0,11010/05/202112/05/2021
MARZOCCHI POMPE€ 0,06010/05/202112/05/2021
NET INSURANCE€ 0,08310/05/202112/05/2021
OPENJOBMETIS€ 0,11010/05/202112/05/2021
ORSERO€ 0,20010/05/202112/05/2021
PIOVAN€ 0,13010/05/202112/05/2021
PITECO€ 0,15010/05/202112/05/2021
RENO DE MEDICI€ 0,01410/05/202112/05/2021
SICIT GROUP€ 0,55010/05/202112/05/2021
SIT€ 0,28010/05/202112/05/2021
TXT E-SOLUTIONS€ 0,04010/05/202112/05/2021
WEBUILD€ 0,05510/05/202112/05/2021
WEBUILD RISP€ 0,05510/05/202112/05/2021
WIIT€ 1,05010/05/202112/05/2021
ZIGNAGO VETRO€ 0,36010/05/202112/05/2021

 

Dividendi: il 24 maggio 2021 i fuochi d’artificio

Il prossimo futuro riserverà però ancora sorprese importanti per i risparmiatori investiti a Piazza Affari. Il prossimo 24 maggio 2021 è la data che i cassettisti assetati di dividendi attendono da tempo perché sarà lo showdown cedolare di gran parte delle società del FTSE MIB.
Ci saranno A2A (€0,08) e Azimut (€ 1,00), Bper (€ 0,04) e Banca Mediolanum (€ 0,026670). Staccheranno quel giorno una cedola anche Diasorin (€ 1,0) e Intesa Sanpaolo (€ 0,0357), Italgas (€ 0,277) e Moncler (€ 0,45), Prysmian (€ 0,5), Recordati (€ 0,55) e Tenaris ($ 0,14). Di seguito la lista completa.

 

SocietàData di staccoData di pagamentoAmmontare del dividendo unitario
A2A24/05/202126/05/20210,08 €
AMPLIFON24/05/202126/05/20210,22 €
ANIMA HOLDING24/05/202126/05/20210,22 €
AZIMUT HOLDING24/05/202126/05/20211,00 €
B.F.24/05/202126/05/20210,02 €
BANCA FINNAT24/05/202126/05/20210,00 €
BANCA IFIS24/05/202126/05/20210,47 €
BANCA POP EMILIA ROMAGNA24/05/202126/05/20210,04 €
BCA MEDIOLANUM24/05/202126/05/20210,03 €
BE24/05/202126/05/20210,03 €
BREMBO24/05/202126/05/20210,22 €
CAIRO COMMUNICATION24/05/202126/05/20210,04 €
CALTAGIRONE24/05/202126/05/20210,07 €
DATALOGIC24/05/202126/05/20210,17 €
DE' LONGHI24/05/202126/05/20210,54 €
DEA CAPITAL24/05/202126/05/20210,10 €
DIASORIN24/05/202126/05/20211,00 €
EL.EN24/05/202126/05/20210,40 €
ENI24/05/202126/05/20210,24 €
ERG24/05/202126/05/20210,75 €
FALCK RENEWABLES24/05/202126/05/20210,07 €
FILA24/05/202126/05/20210,12 €
FIRST CAPITAL24/05/202126/05/20210,25 €
GENERALI24/05/202126/05/20211,01 €
INTERPUMP GROUP24/05/202126/05/20210,26 €
INTESA SANPAOLO24/05/202126/05/20210,04 €
INWIT24/05/202126/05/20210,30 €
IRCE24/05/202126/05/20210,03 €
ITALGAS24/05/202126/05/20210,28 €
MONCLER24/05/202126/05/20210,45 €
PATTERN24/05/202126/05/20210,03 €
PRYSMIAN24/05/202126/05/20210,50 €
RAI WAY24/05/202126/05/20210,24 €
RECORDATI24/05/202126/05/20210,55 €
SALCEF GROUP24/05/202126/05/20210,42 €
TAMBURI24/05/202126/05/20210,10 €
TECHNOGYM24/05/202126/05/20210,22 €
TENARIS24/05/202126/05/20210,140000$
UNIPOL24/05/202126/05/20210,28 €
UNIPOLSAI24/05/202126/05/20210,19 €
VIANINI INDUSTRIA24/05/202126/05/20210,06 €

 

 

(Giovanni Digiacomo)