Petrolio: chiusura in rialzo anche ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 78,25 dollari, in progresso del 2%.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche USA da parte del Dipartimento dell'energia.

Wall Street: conclusione contrastata anche ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti dello 0,55% e dello 0,17%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 15.775,14 punti, in calo dello 0,5%.

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari oggi si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare da 268mila a 260mila unità. Per il dato rivisto del PIL del terzo trimestre si stima un rialzo del 2,2% rispetto al 2% preliminare.

La versione preliminare degli ordini di beni durevoli ad ottobre è stimata in positivo dello 0,2% dopo il calo dello 0,3% precedente, mentre al netto della componente trasporti si prevede una variazione positiva dello 0,4% dopo lo 0,5% precedente. 

Per le vendite di case nuove a ottobre si stime un lieve calo da 0,8 a 0,802 milioni di unità, ment la spesa per consumi ad ottobre è vista in rialzo dallo 0,6% allo 0,8% e l'indice PCE core dallo 0,2% allo 0,4%.
I rediti personali ad ottobre dovrebbero salire dello 0,2% dopo il calo dell'1% precedente.

Due ore prima della chiusura di Wall Street sono attese le minutes del FOMC, ossia i verbali dell'ultima riunione della Fed. 

Risultati trimestrali USA: prima dell'avvio degli scambi a Wall Street sono attesi i conti degli ultimi 3 mesi di Deere & Co, con un eps atteso a 3,9 dollari.

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: in Germania sarà reso noto l'indice IFO che a novembre dovrebbe calare leggermente da 97,7 a 96,8 punti.

In Francia l'indice della fiducia delle imprese manifatturiere a novembre è atteso in calo da 107 a 104 punti.

In Germania da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza maggio 2036 per un ammontare massimo di 2 miliardi di euro. 

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Dividendi: oggi saranno pagati i dividendi staccati lunedì 22 novembre da Banca Mediolanum (acconto 2022) 0,23 euro, Banca Generali (2,7 euro), FinecoBank (0,53 euro), Intesa Sanpaolo (0,0721 euro), Mediobanca (0,66 euro), Poste Italiane (0,185 euro), Recordati (0,53 euro), Tenaris (0,13 dollari), Terna (0,0982 euro), Danieli & C. (0,17 euro ordinarie e 0,1907 euro risparmio).

Risultati societari a Piazza Affari: a presentare i conti del terzo trimestre saranno oggi Compagnia dei Caraibi e Cover50.