2 azioni con dividendo da urlo su cui puntare subito

Focus su due titoli azionari appartenenti a settori differenti, ma accomunati da un dividendo molto forte.

azioni dividendo

Negli ultimi tempi sono tornate di moda le azioni del settore oil, visto l’andamento molto positivo del petrolio che continua a spingersi in avanti e sembra voler mettere nel mirino la soglia dei 100 dollari al barile.

Questo ha favorito un incremento degli acquisti sui titoli del comparto petrolifero, tra i quali sono indubbiamente da preferire quelli che pagano un dividendo.

Tra gli altri, dalle pagine di The Motley Fool, viene menzionato Hess Midstream LP, meritevole sicuramente di interesse tra i nomi quotati a Wall Street.

Hess Midstream

Hess Midstream sta generando una grande quantità di free cash flow per supportare il suo considerevole dividendo.

Al momento, infatti, la società stacca una cedola che offre un rendimento decisamente allettante del 7,5%, ben superiore alla media dell’S&P500 che si aggira al di sotto dell’1,5%.

Per una parte dei suoi ricavi, Hess Midstream fa affidamento sulla propria attività di servizi idrici, ma la maggior parte delle vendite proviene dalle attività midstream dell'azienda situate negli scisti di Bakken e Three Forks nel Nord Dakota.

Questo business aiuta l'azienda a generare entrate costanti che si traducono in un free cash flow sostanziale.

Secondo Morningstar, negli ultimi tre anni Hess Midstream ha registrato una media di 532 milioni di dollari di free cash flow annuo.

Gli investitori più esperti sanno che è necessario scavare più a fondo piuttosto che fermarsi a un semplice sguardo superficiale. 

Il free cash flow prodotto da Hess Midstream negli ultimi anni rappresenta una grande percentuale del fatturato dell'azienda: dal 2020 al 2022, ad esempio, in media il 44,2% delle vendite complessive.

Il management prevede che il free cash flow crescerà del 10% nel 2024 e nel 2025 e si aspetta che questo copra adeguatamente la crescita prevista nell’ordine del 5%, del dividendo annuale per azione durante lo stesso periodo di tempo.

Altria Group

Cambiando settore c’è un altro titolo che merita di essere attenzionato per il suo straordinario dividendo.

Si tratta di Altria Group che ad agosto scorso ha approvato un aumento del 4,3% della sua cedola trimestrale, salita a 0,98 dollari, ovvero 3,92 dollari su base annua.

Il titolo è un Dividend King, ossia ha incrementato il suo dividendo per oltre 50 anni e precisamente per 54 anni consecutivi, uno dei migliori track record di sempre.

Con un pagamento annualizzato di 3,92 dollari, il dividendo di Altria vanta un rendimento superiore al 9%. 

Negli ultimi anni gli investitori sono diventati pessimisti riguardo alle azioni del tabacco, il che spiega l’elevato yield. 

Le azioni sono scese del 31% negli ultimi cinque anni, anche se il dividendo per azione è aumentato del 31% nello stesso periodo.

Altria ha mantenuto una quota di mercato stabile, ma negli ultimi decenni ha visto calare costantemente i volumi delle sigarette vendute.

La società però riesce ad aumentare i suoi profitti e di conseguenza il dividendo, tramite l’incremento dei prezzi, basti pensare che negli ultimi 10 anni i ricavi di Altria sono cresciuti del 16,8%, anche se i volumi sono calati in modo significativo.