Cosa c'è di meglio di un pagamento di dividendi di 2 dollari? Un dividendo di 4 dollari!

Naturalmente, è più utile pensare in termini di rendimenti da dividendi, che confrontare il pagamento di una società con il suo recente prezzo delle azioni. Un'azione che vale ad esempio 50 dollari e che paga un dividendo annuale di 2 dollari, (in genere in rate trimestrali di 0,50 dollari) ha un rendimento da dividendo del 4%.

Un dividendo di 4 dollari è due volte più bello e rappresenterebbe un rendimento dell'8% per un'azione che vale 50 dollari.

2 buoni motivi per puntare sulle azioni che pagano dividendi

Secondo Selena Maranjian, uno dei contributori di The Motley Fool, vale la pena considerare le azioni che pagano dividendi per il tuo portafoglio a lungo termine perché offrono due modi per trarre profitto: dall'apprezzamento del prezzo delle azioni e dai dividendi, che a loro volta tendono ad aumentare nel tempo.

Ecco tre azioni che pagano dividendi da considerare, ognuna delle quali ha aumentato i suoi pagamenti ad un tasso ben al di sopra della media.

Visa

Molti investitori in questi giorni sono entusiasti delle prospettive del "fintech", ossia delle società specializzate in tecnologie finanziarie innovative.

Molte di queste società sono relativamente giovani e molto concentrate sul fintech, ma ecco un'azienda di pagamenti digitali che è molto più affermata, abbastanza da impegnarsi a pagare regolarmente i dividendi.

Si tratta di Visa che ha collaborazioni con varie società fintech e ha anche investito in alcune di esse.

L'impero Visa comprende più di tre miliardi di carte di credito in tutto il mondo e oltre 210 miliardi di transazioni all'anno in più di 160 valute, per un volume totale di oltre 11 trilioni di dollari.

I consumatori utilizzano le carte Visa in oltre 60 milioni di punti vendita e Visa collabora con più di 15.000 istituti finanziari.

L'azienda è anche incredibilmente redditizia, con un margine di profitto netto recentemente pari al 50%.

Il dividendo di Visa è piuttosto modesto al momento, recentemente ha fruttato solo lo 0,6%, ma il suo tasso di crescita negli ultimi cinque anni è stato in media del 18% all'anno.

A quel ritmo, il suo dividendo trimestrale di 0,32 dollari diventerà di 0,73 dollari in cinque anni e di 1,67 dollari in un decennio.

C'è molto spazio anche per quella crescita, poiché la parte degli utili pagata sotto forma di dividendo è stato recentemente pari ad un misero 26%.

Bank of America

Bank of America ( NYSE: BAC ) è una grande banca rispettata, che detiene oltre il 10% di tutti i depositi statunitensi.
Anche il super investitore Warren Buffett è tra i suoi ammiratori, con la sua società Berkshire Hathaway che ne possiede quasi il 12%.

Bank of America ha risentito inevitabilmente della pandemia, ma le vaccinazioni stanno avvenendo in massa e sembra che gli Stati Uniti e gran parte del mondo vedrà presto una ripresa economica.

Le banche dovrebbero trarne vantaggio in questo caso, poiché sono cicliche e non sono su valutazioni elevate ora.

Bank of America ha recentemente reso quasi l'1,9% con il suo dividendo e ha aumentato il pagamento con una media annua del 29% negli ultimi cinque anni.

Il rendimento attuale del dividendo è inferiore a quello delle grandi banche concorrenti, ma anche il payout ratio è inferiore al loro, il che suggerisce ancora più spazio per la crescita.

È anche piuttosto probabile un dividendo in crescita, poiché la società vanta un sostanziale eccesso di capitale.
Bank of America è così grande che non può spendere soldi per acquistare un'altra banca, quindi è probabile che una parte significativa degli utili in eccesso vada verso dividendi e riacquisto di azioni.

Broadcom

Broadcom ( NASDAQ: AVGO ) è un enorme produttore di chip, con un valore di mercato vicino a 200 miliardi di dollari.

Il titolo ha anche un interessante rendimento da dividendi, recentemente pari al 3% e questo pagamento è cresciuto a un tasso medio annuo del 49% negli ultimi cinque anni, di oltre sette volte in un arco temporale relativamente breve.

Il futuro di Broadcom sembra roseo, in parte perché produce chip 5G per smartphone (tra le altre cose) e l'America attende con impazienza un'implementazione diffusa del 5G che è già iniziata.

Il gruppo si è anche ramificato nel software e questo sta diversificando il suo flusso di entrate, ricordando che il software spesso presenta margini di profitto più elevati rispetto all'hardware.

L'ultimo rapporto sugli utili di Broadcom e le prospettive di gestione erano promettenti, con una crescita a due cifre dei chip e un generale ottimismo sulle prospettive a breve termine.

E' probabile che un'economia globale in ripresa stimolerà la domanda per le offerte di Broadcom che intanto ha un arretrato di ordini da evadere.