Un portafoglio di investimento per chi è in pensione dovrebbe essere costruito su una base di forti azioni e asset a reddito fisso in una varietà di settori.

Dividendo: una caratteristica chiave per un investitore in pensione

Uno degli aspetti più importanti di un buon titolo per la pensione è che paghi un dividendo, perché questi pagamenti aiuteranno il portafoglio a prosperare durante i periodi di turbolenza del mercato.

Per darti una mano a trovare azioni che ti aiuteranno a superare alcuni problemi finanziari durante la pensione, due collaboratori di Motley Fool raccomandano due azioni che pagano dividendi e che possono essere ottime scelte da aggiungere ad un portafoglio ideale per chi è in pensione.

Consolidated Edison

Eric Volkman segnala che uno dei titoli con dividendi più solidi sulla scena è Consolidated Edison ( NYSE:ED ), l'azienda di lunga data che fornisce energia e gas naturale a New York City e dintorni.

Gli aumenti dei dividendi di Con Ed, come amano chiamarla i newyorkesi, sono così affidabili che la società è un aristocratico dei dividendi, uno dei pochi titoli dell'indice S&P 500 che hanno alzato i loro pagamenti almeno una volta all'anno per un minimo di 25 anni di fila.

Tra non molto Con Ed entrerà a far parte di un club ancora più esclusivo: quello dei Dividend Kings, ossia delle aziende che hanno incrementato il loro dividendo una volta all'anno per almeno 50 anni: al momento la striscia positiva di Con Ed è di 47 anni.

C'è da dire che nessuno trova le utility un investimento entusiasmante e lo scoppio della pandemia nel 2020 ha fatto sì che alcuni investitori rinunciassero a Con Ed.

Di conseguenza, il prezzo delle azioni della società è sceso e il suo rendimento da dividendi è aumentato.
Attualmente, il rendimento del dividendo di Con Ed è pari al 4,2%, alquanto consistente, tanto che il titolo è uno dei primi 10 con lo yield più alto tra i dividendi Aristocratici.

Kinder Morgan

Sempre sulle pagine di The Motley Fool, Chuck Saletta suggerisce Kinder Morgan (NYSE:KMI), il gigante dell'oleodotto energetico con un dividendo che offre attualmente agli investitori un rendimento di quasi il 6%.

Ancora meglio, offre questo rendimento dopo aver completato una massiccia trasformazione iniziata quando la società è stata costretta a tagliare il dividendo alla fine del 2015 per proteggere il proprio bilancio.

È importante capirlo perché significa che la Kinder Morgan di oggi è un'azienda molto più forte di quanto non fosse prima del taglio dei dividendi.

Il dividendo di oggi è molto più sostenibile e, sebbene il suo tasso di crescita sia recentemente sceso al di sotto delle aspettative, il suo flusso di cassa, e quindi la copertura del dividendo, rimane forte.

Con l'utilizzo di gas naturale e petrolio che dovrebbe rimanere stabile o aumentare nei prossimi decenni: è probabile che i suoi oleodotti saranno ancora richiesti per molto tempo a venire.