Il rientro agli scambi dopo la pausa delle festività di Pasqua è avvenuto nel segno degli acquisti per Enel.

Enel in evidenza tra le utility e sul Ftse Mib

Il titolo, dopo aver ceduto oltre mezzo punto percentuale giovedì scorso, ha ripreso la via dei guadagni oggi, mostrando peraltro una forza relativa maggiore del Ftse Mib.

Enel negli ultimi minuti si presenta a 8,562 euro, con un progresso dell'1,51% e quasi 27 milioni di azioni trattate fino ad ora, già al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 25 milioni.

Enel ignora l'impennata dei tassi dei BTP e dello Spread

Il titolo mette a segno la migliore performance nel settore delle utility, senza farsi condizionare in alcun modo dalle pessime notizie che arrivano dal mercato obbligazionario.

Lo Spread BTP-Bund si allarga fortemente tanto da riportarsi sopra quota 100 punti base, con un rally del 5,86% a 101,2 basis points.

Ancora più allarmante la situazione dei BTP che oggi sono colpiti da un violento sell-off, tanto che il rendimento del decennale vola del 10,79% allo 0,698%.

Come detto prima Enel ignora queste pessime indicazioni, agganciandosi piuttosto alle ultime novità arrivate dal Sud America.

Enel: le ultime news dal Sud America

La controllata Enel Americas ha reso noto di aver concluso la fusione con Enel Green Power Americas, dopo l'integrazione degli asset di quest'ultima nell'America centrale e meridionale.

Per gli analisti di Banca Akros, l'operazione di Enel America è positiva, evidenziando che la stessa dovrebbe tradursi in un lieve accrescimento degli utili per Enel.

Enel: per Bca Akros è un valido buy con un target goloso

Conferma così la strategia bullish sul titolo che per Banca Akros merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 10,8 euro, valore che implica un potenziale di upside di circa il 26% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.