Dopo due sessioni consecutive con il segno più, il semaforo è scattato nuovamente sul rosso per Enel.

Enel cala dopo un avvio positivo

Il titolo, dopo aver guadagnato poco più di un punto percentuale ieri, ha provato a spingersi ancora in avanti oggi, salvo poi avviare un movimento a passo di gambero e scivolare sotto la parità.

Negli ultimi minuti Enel si presenta a 5,808 euro, con un calo dello 0,27% e oltre 8,5 milioni di azioni scambiate fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 32 milioni.

Enel paga pegno al netto calo dei BTP. Sale lo Spread

Il titolo oggi scende in controtendenza rispetto al Ftse Mib, pagando pegno ai segnali negativi che arrivano dal mercato obbligazionario.

Lo Spread BTP-Bund sale dello 0,79% a 152,9 punti base, mentre le vendite sui BTP fanno salire i rendimenti, tanto che il decennale viaggia in rally del 3,55% al 2,041%.

Enel promosso da Exane

Intanto, Enel non trova alcun sostegno nelle buone notizie arrivate da Exane che ha deciso di riservargli una promozione.

Gli analisti del broker francese hanno cambiato strategia sul titolo, modificando il rating da "neutral" a "outperform", con un prezzo obiettivo invariato a 6,9 euro, valore che offre un potenziale di guadagno di oltre il 18% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Secondo il broker francese, Enel è ben posizionato per beneficiare della nuova politica dell'Unione europea e a ciò si aggiunga che il rischio regolatorio è contenuto e già riflesso nei prezzi.