La seduta odierna prosegue senza oscillazioni degne di nota per Enel che si muove quasi in linea con il Ftse Mib.

Enel in lieve rialzo

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso sulla parità, oggi prova a spingersi in avanti e negli ultimi minuti si presenta a 7,113 euro, con un progresso dello 0,2% e oltre 5,4 milioni di azioni passate di mano fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 27,5 milioni.

Enel non cavalca molto il recupero dei BTP

Enel non beneficia più di tanto delle positive indicazioni che arrivano dal mercato obbligazionario.

Lo Spread BTP-Bund viaggia in calo dello 0,74% a 120,2 punti base e gli acquisti favoriscono i BTP, con il rendimento del decennale in flessione dell'1,77% allo 0,945%.

Enel promosso da Jefferies

Intanto Enel non trova supporto neanche nella promozione arrivata da Jefferies, i cui analisti hanno rivisto la strategia da "underperform" a "hold", con un prezzo obiettivo alzato da 6,6 a 7 euro, valore già superato dalle quotazioni correnti a Piazza Affari.

Il broker spiega che la recente sottoperformance del 10% di Enel rispetto al mercato e i cali delle stime di consenso sull'utile netto 2022 da agosto, suggeriscono che i rischi di ribasso all'outlook di crescita sono ora scontati nei prezzi.

Il prossimo appuntamento chiave per Enel è quello in agenda il 24 novembre, quando la società sarà impegnata nel Capital Markets Day, in occasione del quale il management avrà l'opportunità di richiamare l'attenzione sull'equity story del gruppo.