Fincantieri schizza a Piazza Affari. Ecco i motivi del rally

Fincantieri si impenna ancora con volumi stratosferici ed estende la corsa partita a inizio febbraio. Che sta succedendo?

Image

Prosegue a tutto gas la seduta di Fincantieri che anche oggi si mette in evidenza nel paniere del Ftse Italia Mid Cap, conquistando la prima posizione.

Fincantieri a tutto gas con volumi boom

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rialzo di oltre il 4%, quest'oggi riesce a fare ancora meglio, mostrando una evidente sovraperformance rispetto all'indice di riferimento.

Negli ultimi minuti Fincantieri viene fotografato a 0,6375 euro, con un rally dell'8,05%, segnalando che la corsa all'acquisto è alimentata da volumi di scambio esplosivi, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 28 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 3,5 milioni.

Fincantieri estende il rally partito a inizio febbraio

Da segnalare che il rally odierno di Fincantieri segue quello dei giorni scorsi, visto che il titolo oggi sale per la quinta seduta di fila, ma di fatto il rialzo è partito da inizio febbraio, da quando si contano ben 7 sedute positive su un totale di 8.

Non ci sono notizie ufficiali che possano giustificare questa corsa al rialzo di Fincantieri che, come testimoniato dai volumi di scambio, vede un grande interesse da parte del mercato.

Fincantieri: Recovery Plan riporta interesse sul settore

Secondo quanto argomentato nelle sale operative, i forti acquisti sul titolo sono da ricondurre all'attesa per il Recovery Plan.

Con la nascita del nuovo Esecutivo guidato da Draghi questo tema tornerà in primo piano dopo essere stato "congelato" momentaneamente per via della crisi di Governo.

Il tema del Recovery Plan riporta così l'attenzione degli operatori sul settore ingegneria e impiantistica, finito sotto la lente già da diverse sedute.

Fincantieri: mercato scommette sui conti 2020 e su outlook positivo

A mettere le ali al titolo, stando a quanto riportato da Reuters, è anche la speculazione legata all'attesa dei numeri del 2020 di Fincantieri.

Dalle sale operative si apprende infatti che il titolo corre anche grazie alle ricoperture dovute all'ottimismo con cui si guarda ai risultati dello scorso anno.

Fincantieri sarà chiamato alla prova dei conti il prossimo 25 gennaio e in tale occasione il focus sarà anche sull'outlook per l'anno in corso che dovrebbe rivelarsi più positivo non solo per il gruppo, ma per l'intero settore di riferimento.