Di seguito riportiamo l'intervista a Davide Biocchi, professional trader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib sta segnando nuovi top da inizio anno, sempre più vicino ai massimi del 2020. Questi saranno a suo avviso un punto di approdo o si potrà salire oltre?

Qualcuno dice che il breakout della resistenza da parte del Ftse Mib senza particolare enfasi e con scarsi volumi non sia un segnale buono.

Personalmente credo invece che sia un segnale di sfinimento e mi spiego meglio con un esempio. Quando l'impero romano è caduto non è che c'è stata una guerra per cui prima c'era e dopo non più.

Molte guerre sono avvenute prima e poi ad un certo punto l'impero romano si è dissolto dall'interno e quindi quella che noi indichiamo come data di fine è qualcosa che mettiamo noi a posteriori, visto che non c'è stato un evento traumatico.

Sui mercati il discorso è simile, visto che sull'Italia non c'è più nessuno che si posiziona short, sono sempre meno.
C'è tutto sommato liquidità in giro, ma non è che ci sia qualcuno che grida o si straccia la veste per il rialzo.

La tendenza è quella di un lento e continuo movimento in salita che sta andando avanti e secondo me così continuerà.

Non escludo che il Ftse Mib possa anche andare oltre i 25.500 punti, ossia i top del 2020, così come è possibile che si torni indietro, ma non vedo elementi che mi facciano pensare ad un crollo delle quotazioni, al netto di fattori esogeni.

Per il Ftse Mib la prima area supportiva è quella dei 24.700, mentre al rialzo la prima resistenza è quella dei massimi del 2020 in area 25.500.

Bisogna pensare però che le resistenze sono più sui titoli che sull'indice, la cui geografia da un anno a questa parte è cambiata, con titoli che hanno già recuperato le perdite accusate per via del Covid, mentre altri sono rimasti indietro.

Banco BPM ieri è stato migliore tra i bancari, mentre Bper Banca il più debole. Cosa può dirci di questi due bancari?

Il grafico bello è quello di Banco BPM, almeno rispetto a quello di Bper Banca, per quanto tra i bancari siano ancora più allettanti quelli di altri temi come Intesa Sanpaolo e Mediobanca.

Quanto a Banco BPM, c'è stato qualche segnale di cedimento ma continua ad essere forte e ora credo che l'area dei 3 euro sia alla portata.

Una volta raggiunta questa soglia si vedrà visto che la partita si giocherà fondamentale sui quei valori.

Bper Banca mi piace decisamente meno di Banco BPM: per quest'ultima un target anche in area 3,06 euro è possibile, mentre per Bper Banca bisognerà attendere una chiusura sopra quota 2,09 euro per vedere poi cosa potrà succedere.

In avvio di ottava Saipem ha mostrato più forza del Ftse Mib, mentre ha chiuso in calo ENI. Qual è la sua view su entrambi?

Vedo male Saipem che non riesce a recuperare e sul grafico presenta un testa spalle ribassista, motivo per cui per me è uno dei titoli out a Piazza Affari in questo momento.

Diverso il discorso per ENI che è in un trading range ampio che ha come supporto l'area poco sotto quota 10 euro e come resistenza la soglia dei 10,6 euro.

Il titolo a mio avviso ha più potenziale per andare verso la parta alta più che verso quella bassa del trading range appena menzionato.

Molto dipenderà anche dall'andamento del petrolio che in caso di sfondamento di area 67/68 dollari avrà margine per salire ancora e questa sarà una buona notizia per ENI.

Enel è appetibile per un acquisto sui livelli attuali?

Enel ha vissuto una bella fase rialzista ma poi è tornato indietro e questa volta non sembra avere molto la verve di riprendersi.

Il titolo sta un po' consolidando l'area degli 8 euro, segnalando un bel supporto a 7,8 euro, ma Enel in questo momento non offre a mio avviso un grafico appetibile in questo momento.

Ci sono altri titoli che meritano di essere seguiti più di altri in questa fase?

Tra i titoli interessanti segnalo Mediobanca, ma anche Stellantis per il quale avevamo parlato di un breakout circa 1 euro fa in area 15,15/15,2 euro e quello è stato un bellissimo segnale.

Uno sguardo anche a Leonardo che in generale non mi piace tanto, ma se dovesse salire sopra i 7,3 euro cambierei opinione nel breve termine.