Ftse Mib: attenzione ai supporti ora. Banco BPM e Bper buy?

Per il Ftse Mib è importante ora gestire le eventuali posizioni in essere.

Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, Direttore ITForum.it e responsabile Bluerating Mercati (gruppo Bfc Media) con domande sull’indice Ftse Mib e su alcune blue chip.

Il Ftse Mib continua ad aggiornare i massimi di periodo, allungando il passo oltre quota 32.500 punti. La corsa al rialzo proseguirà? Fin dove?

L’ipercomprato a questo punto è veramente allarmante, con il Ftse Mib che sta muovendo sulla scia di Wall Street.

In ottica di breve termine l’indice potrebbe salire ancora un po’ e magari toccare la soglia dei 32.000 punti, ma la vedo un po’ dura.

Ftse Mib salirà ancora?

Il mio consiglio è di mantenere le posizioni in essere se le si hanno, monitorando molto attentamente i livelli di supporto.

Mi riferisco in primis a quota 32.195 punti, dove il Ftse Mib ha aperto un gap rialzista, sotto cui potremmo assistere a una correzione molto rapida con target in area 31.480 punti e poi fin verso la soglia dei 31.000 punti.

In sintesi, massima attenzione per adesso e se si hanno posizioni long non mollare la presa, ma al contempo monitorare i supporti, magari adottando qualche tecnica di trailing stop.

L’analisi di Banco BPM e Bper Banca

Banco BPM oggi sta schizzando, mentre è più cauta Bper Banca. Cosa può dirci di questi due titoli?

Banco BPM è salito fino a testare in area 5,5 euro il precedente massimo relativo toccato a novembre scorso, da cui però è stato respinto.

Se il livello in questione non sarà oltrepassato in tempi brevi, potremo assistere a una correzione verso quota 5 euro prima e poi in direzione dei 4,7 euro.

Oltre i 5,5 euro, invece, Banco BPM avrà come obiettivi potenziali in area 5,75 euro prima e intorno ai 6 euro dopo.

Non diverso il discorso per Bper Banca che sta testando a quota 3,66 euro il precedente massimo relativo e in caso di mancata rottura di tale soglia andrà incontro a una correzione verso quota 3,5 euro prima e poi scendere fin verso l’area dei 3,3/3,2 euro.

Oltre la resistenza statica a 3,66 euro, il titolo avrà come target la soglia dei 3,9/4 euro.

Sotto la lente Stellantis e Iveco Group

Stellantis e Iveco Group continuano a offrire spunti al rialzo. Quali strategie può suggerirci per questi due titoli?

Anche Stellantis mostra indicatori tecnici in territorio di ipercomprato. Al momento i corsi stanno provando a superare quota 24,45/24,5 euro e in caso contrario potrebbe formarsi un pericoloso doppio massimo, con potenziali target al ribasso a 23,3 euro prima e in area 22,3/22 euro dopo.

Oltre i 24,5 euro, Stellantis potrà allungare ancora il passo verso quota 25,3/25,5 euro.

Iveco Group è un po’ meno in ipercomprato di Stellantis e sta salendo con un coefficiente angolare un po’ più contenuto.

Al rialzo i prossimi target sono a 11,5 euro prima e poi a 11,75/12 euro, con stop loss di breve da posizionare a 10,75 euro, dove transita il supporto dinamico ascendente di medio periodo.

La view su Banca Generali

Banca Generali oggi è tra i migliori del Ftse Mib. Qual è la sua view su questo titolo?

Banca Generali è salito fino a testare in area 36 euro il precedente massimo relativo, dove si sta formando una bella resistenza statica.

Se il livello appena citato dovesse essere oltrepassato in tempi brevi, allora potremo assistere a un ulteriore allungo verso i 36,75/37 euro.

In caso contrario si potrebbe avere la formazione di un doppio massimo, figura tecnica che anticipa in genere una correzione, con obiettivi al ribasso nel caso di Banca Generali a 34,7 euro prima e poi l’area compresa tra 33,6 e 33 euro.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
773FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate