Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib continua a gravitare intorno all'area dei 26.000. Come valuta l'attuale scenario e quali le attese nel breve?

Il Ftse Mib si trova in una situazione di lateralità, ma dopo gli affondi dei giorni scorsi risulta essere il miglior indice azionario.

Il supporto dei 25.000 punti ha trattenuto la discesa e ha aiutato a recuperare terreno in direzione dei massimi dell'anno.

Il Ftse Mib è impostato meglio rispetto ai principali indici azionari, europei e americani, ma potrebbe rimanere in laterale tra il supporto dei 25.000 punti e la resistenza in area 26.000.

Solo sopra questo ostacolo l'indice rivedrà la luce, ma dovrà confrontarsi con il massimo relativo di 26.400/26.600 punti, per poter segnare nuovi top dell'anno.

Cosa può dirci in merito al recente andamento del Dax e dell'S&P500? Quali le sue attese nel breve?

L'S&P500 rimane nel limbo, ma è un po' più debole del Ftse Mib, perchè trova delle resistenze più forti a 4.450 punti, mentre come supporto segnaliamo l'area dei 4.200 punti che non deve essere assolutamente abbandonata.

Per il Dax segnalo un forte supporto a 15.000 punti, la cui tenuta sarà cruciale, mentre la resistenza è a quota 15.500 punti.

Cosa può dirci in merito all'attuale impostazione di Banco BPM e Bper Banca e quali strategie ci può suggerire per entrambi?

Banco BPM ha provato ad avviare un rimbalzo dal supporto dei 2,7 euro e dovrà ritrovare la fora per riagganciare la resistenza dei 2,85 euro.

Se il titolo non riuscirà a superare questo ostacolo, rimarrà ingabbiato tra i 2,88/2,85 euro e il supporto a 2,55/2,53 euro.

Bper Banca ha recuperato in grande forma e ha superato quota 1,88 euro prima e poi le due resistenze cicliche a 1,93 e a 2 euro.

Il titolo sta cercando forza sopra i 2 euro ma non sembra trovarla nell'immediato, motivo pr cui è probabile un ritorno verso quota 2/1,98 euro, da cui dovrebbe rimbalzare ancora.

In caso di violazione al ribasso di 1,95 euro, Bper Banca tornerà in un trading range tra 1,95 e 1,85 euro. 

Telecom Italia continua a mantenersi a ridosso dei recenti minimi di periodo. Qual è la sua view su questo titolo?

Telecom Italia sta recuperando da un supporto molto importante quale quello di area 0,335 euro, che risulta essere un forte sostegno.  

Il titolo deve chiudere sopra 0,34 euro perchè oltre tale soglia si potrebbe vedere una bella reazione che dovrà fare i conti con 0,3485 euro.

Oltre questa soglia il titolo potrà puntare alle resistenze a 0,367 e poi a 0,378 euro.

Stellantis si è riportato sopra quota 17 euro. Valuterebbe un acquisto del titolo ora?

Stellantis recupera bene dal supporto a 15,85 euro e ora sopra i 17 euro potrà puntare alla resistenza a 17,8 euro prima e a 18,5 euro in seguito.

Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?

Uno sguardo a Diasorin che dopo tante giornate di ribasso è riuscito a risalire e a spingersi oltre la resistenza a 175,85 euro, con lo sguardo rivolto ora al prossimo ostacolo a 181 euro.