Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Pietro Origlia con domande sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari.

Il Ftse Mib è arrivato a testare quota 27.500 punti per poi frenare leggermente il passo. Ci sono le condizioni per nuovi rialzi nel breve?

Dopo sette sedute caratterizzate da acquisti, e che avevano spinto Wall Street a segnare il 70° record di sempre nel 2021, nella giornata di ieri in Europa sono arrivate le prese di beneficio.

I listini hanno frenato in scia ai timori sempre presenti riguardanti la Variante Omicron, che secondo JP Morgan però non avrà un impatto significativo sulla crescita.

Questa variante infatti, potrebbe accelerare la fine della pandemia, visto che si sta rivelando più contagiosa, ma meno letale delle mutazioni precedenti.

A conferma di questa tesi è il fatto che in Gran Bretagna e negli Usa, dove i contagi sono saliti in modo esponenziale negli ultimi giorni, le ospedalizzazioni e i decessi hanno un ritmo più lento di prima.

Infine, secondo uno studio realizzato in Sudafrica, limitato nei casi ma pur sempre significativo, probabilmente Omicron sbaraglierà Delta, la variante precedente, in quanto induce anticorpi anche contro quest’ultima.

Sul mercato delle valute rimane sempre debole l'Euro che nei confronti del Dollaro passa di mano nei pressi degli 1,13 ancora distante dalle prime resistenze situate in area 1,1370.

Anche per il Ftse Mib nella seduta di ieri sono arrivate le prese di beneficio, con le quotazioni che si sono fermate nei pressi dei 27.300 punti.

Nel breve importante per il FTSE Mib sarà la tenuta dei primi supporti posizionati in area 27.200.

Sopra questo livello è possibile una prosecuzione del movimento ascendente in direzione dei 27.500 punti e a seguire verso i massimi degli ultimi 13 anni situati sotto la soglia dei 28mila punti.

Bper Banca ieri è stato il migliore tra i bancari, mentre si è mostrato più cauto Banco BPM. Cosa può dirci di questi due titoli?

Prosegue il recupero del titolo BPER BANCA, per il quale le attese sono per un test sulle forti resistenze posizionate in area 1,86-1,87 euro.

Oltre quest livello il titolo invierebbe un segnale di forza in direzione degli 1,95 euro. Al ribasso, segnali di debolezza arriverebbero per Bper Banca con discese sotto gli 1,65 euro.

Situazione quasi identica per BANCO BPM che in caso di break dei 2,68 euro avrebbe un primo target verso la soglia dei 2,75 euro.
Al ribasso, segnali di debolezza si avrebbero solo con discese sotto i 2,50 euro.

Enel sta provando a riposizionarsi sopra i 7 euro, mentre Terna viaggia sui massimi storici. Cosa può dirci di queste due utility? 

La tenuta dei 6,50-6,55 euro ha innescato il rimbalzo del titolo ENEL che dovrebbe proseguire in direzione dei 7,08 euro, dove verrebbe chiuso il gap down lasciato aperto il 26 novembre, e a seguire verso i 7,15-7,20 euro.

Trend fortemente rialzista per il titolo TERNA, con i prezzi oramai avviati al test dei massimi di periodo situati in area 7,20 euro.
Visto il forte trend in atto, consiglio di valutare possibili ingressi in caso di eventuali pullback ribassisti.

Quali sono i titoli che sta seguendo con maggiore interesse in questa fase? A quali consiglia di guardare ora?

Tra i titoli interessanti segnalo ITALGAS che con conferme oltre la soglia dei 6 euro potrebbe allungare in direzione dei massimi del 2020 posti in area 6.30 euro.

Da seguire INTERPUMP che con il break dei 64 euro avrebbe un primo target sui massimi posti oltre i 69 euro, ed infine ESAUTOMOTION che in caso di superamento dei 4,75 euro dovrebbe andare a testare i suoi massimi in area 5 euro.

Colgo l'occasione per inviare un caloroso abbraccio ai tanti lettori di Trend-online che in questi 15 anni mi hanno seguito e trovato interessanti le mie interviste.

La mia collaborazione con Trend-online si interromperà con questo contributo e nel salutare tutti voi, voglio ringrazia la redazione di Trend-online, in particolar modo nella persona di Davide Pantaleo, che mi ha dato fiducia in questi anni.

Buon trading a tutti

info@pietro-pitt-origlia.it