Petrolio: nuovo affondo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 96,05 dollari, con un crollo del 6,76%.

Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.  

Wall Street: chiusura positiva ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti dell'1,82% e del 2,14%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 12.948,62 punti, in progresso del 2,92%. 

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: oltre all'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, oggi si conosceranno i prezzi import che a febbraio sono attesi in rialzo dell'1,4% rispetto al 2% precedente.

Le vendite al dettaglio a febbraio dovrebbero salire dello 0,6% dopo l'incremento del 3,8% precedente, mentre al netto della componente auto si stima una variazione positiva dello 0,8% dopo il rialzo del 3,3% di gennaio.

Le scorte delle imprese a gennaio dovrebbero frenare dal 2,1% all'1,1%, mentre l'indice Nahb a marzo è visto in calo da 82 a 81 punti.

L'evento clou della seduta sarà il meeting della Fed che annuncerà un rialzo dei tassi dello 0,25% secondo le previsioni del mercato.
Da seguire la conferenza stampa del presidente Jerome Powell.

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: focus sull'Italia dove è atteso il dato finale dell'inflazione che a febbraio dovrebbe salire dello 0,9%.

Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a febbraio 2023 per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: a presentare oggi i dati del 2021 saranno Diasorin, Moncler, Elica, Emak, Garofalo HC, Mondadori, OpenJobmetis, Salcef, Toscana Aeroporti, Industrial Stars of Italy 4, Intermonte Partners SIM e Websolute.

Titoli oil a Piazza Affari: occhio a ENI, Saipem e Tenaris in vista del report sulle scorte strategiche USA di petrolio.