Petrolio: chiusura in forte calo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 80,86 dollari, in flessione del 3,6%.

Wall Street: conclusione positiva anche ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti dello 0,29% e dello 0,65%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 15.811,58 punti, in rialzo dell'1,04%.

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: le nuove richieste di sussidi di disoccupazione sono attese in calo da 281mila a 276mila unità.

Il dato preliminare del costo unitario del lavoro nel terzo trimestre è atteso in rialzo del 7% dopo l'incremento dell'1,3% precedente, mentre la produttività non agricola del terzo trimestre è stimata in negativo del 3% dopo il rialzo del 2,1% del secondo trimestre.

Risultati trimestrali USA: prima dell'avvio degli scambi a Wall Street saranno diffusi i numeri del terzo trimetre di Moderna con un eps atteso a 9,05 dollari.

A mercati chiusi si guarderà ai conti di Motorola e Pinterest che dovrebbero riportare un utile per azione di 2,12 e di 0,23 dollari, mentre per Uber Technologies si stima una perdita per azione pari a 0,33 dollari.

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: il dato finale dell'indice PMI composito ad ottobre dovrebbe attestarsi a 54,3 punti, mentre l'indice PMI servizi è stimato a 54,7 punti.
Sempre in Europa i prezzi alla produzione sono visti in aumenti dall'1,1% al 2,2%.

In Francia l'indice PMI servizi è visto a 56,6 punti, mentre lo stesso dato in Germania è atteso a 52,4 punti.
Sempre in Germania, gli ordini al settore manifatturiero a settembre dovrebbero salire del 2% dopo il calo del 7,7% precedente.

In Italia l'indice PMI servizi ad ottobre dovrebbe scender da 55,5 a 55,1 punti.

In tarda mattinata è attesa la decisione della Bank of England sui tassi di interesse, destinati a rimanere fermi allo 0%. 

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: oggi saranno resi noti i conti del terzo trimestre di Banca Generali, Banco BPM, CNH Industrial, Enel, Inwit, Snam e Terna.

Al test dei conti anche Banca Monte Paschi, doValue, Maire Tecnimont, Banca Ifis, Carel Industries, IGD, Sanlorenzo, Banca Profilo, Banco di Desio e Brianza, EdiliziaAcrobatica e Health Italia.