Petrolio: chiusura in rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono salite dell'1% a 72,39 dollari.

Wall Street: conclusione contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono calati dello 0,36% e dello 0,02%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 14.762,58 punti, in rialzo dello 0,7%.

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: le nuove richieste di sussidi di disoccupazione dovrebbero salire da 419mila a 432mila unità, mentre la lettura rivista del PIL del secondo trimestre è vista in rialzo dell'8,4% dopo il 6,4% precedente.

Risultati trimestrali Usa: prima dell'apertura di Wall Street saranno resi noti i risultati degli ultimi tre mesi di Altria Group e Comcast con un eps atteso rispettivamente a 1,18 e a 0,66 dollari, mentre Mastercard dovrebbe consegnare un utile per azione pari a 1,75 dollari.

A mercati chiusi si guarderà ai conti di Amazon che per non deludere le stime dovrà riportare un utile per azione di 12,6 dollari.  

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: l'indice della fiducia economica a luglio dovrebbe salire da 117,9 a 119 punti, l'indice della fiducia dell imprese da 12,7 a 13 punti e l'indice della fiducia servizi da 17,9 a 18,3 punti.
Il dato finale della fiducia dei consumatori dovrebbe confermare la lettura preliminare a -4,4 punti.

In Germania è atteso il dato preliminare dell'inflazione che a luglio dovrebbe mostrare un rialzo dello 0,4%, in linea con la lettura precedente.

Sempre in Germania il tasso di disoccupazione a luglio è visto in frazionale calo dal 5,9% al 5,8%.  

In tarda mattinata è prevista la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della BCE del 7-8 luglio scorsi.  

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: attesi i dati relativi al primo semestre e al secondo trimestre di Amplifon, Azimut, Banca Mediolanum, Enel, Inwit, Leonardo, Mediobanca, Recordati, Snam, STM e Terna.

Al test dei conti anche AlerionCleanpower, Brembo, Cerved Group, De Longhi, Fincantieri, Italmobiliare, Maire Tecnimont, Webuild, D'Amico International Shipping, Mondadori, Prima Industrie, Zignago Vetro, ACMS-AGAM, Autotrade Meridionali, BasicNet, Caltagirone, Coima Res e Geox.

Asta titoli di Stato: in mattinata saranno collocati i BTP con scadenza agosto 2026 per un ammontare compreso tra 4 e i 5 miliardi di euro, mentre i BTP con scadenza dicembre 2031 saranno offerti per un importo tra 2,5 e 3 miliardi di euro e i CCTeu aprile 2029 per un ammontare tra 750 milioni e 1,25 miliardi di euro.