Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Gianluigi Raimondi, Gianluigi Raimondi Direttore ITForum.it e responsabile Bluerating Mercati (gruppo Bfc Media) con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib continua ad oscillare poco oltre i 26.00 punti: quali le attese nel breve?

Parlando del Ftse Mib direi avanti piano, ma avanti, con prossimo target il top del 13 agosto a 26.690 punti, segnalando un ostacolo intermedio in area 26.400.

Visto il coefficiente angolare dell'uptrend di breve in atto, a meno di eventi esogeni negativi, direi che il Ftse Mib ce la farà ad arrivare almeno al precedente massimo a 26.690 punti, con uno stop loss da posizionare a 25.920 punti, dove è posto il supporto statico di medio termine, ex resistenza.

ENI sta mostrando più forza di Saipem di recente: qual è la sua view su entrambi i titoli?

ENI si appresta a testare in area 10,85 euro il limite superiore del trading range nel quale appare graficamente incastrato dalla seconda metà di maro scorso.

Oltre la resistenza a 10,85 euro si possono individuare dei target a 11,15 prima e poi a 11,35/11,4 euro, con stop loss da posizionare sul supporto statico a 10,5 euro.

Saipem sembra più debole di ENI, ma dal punto di vista tecnico potrebbe completare una formazione triangolare, il cui vertice è individuabile a quota 2 euro.

Questo potrebbe essere il punto di partenza di un uptrend, con obiettivi a 2,15 euro prima e a 2,2 euro subito dopo e target successivo a 2,3 euro.

Un acquisto di Saipem andrà corredato a mio avviso da uno stop loss molto rigido a quota 1,95 euro. 

Stellantis sta risalendo la china dopo la recente debolezza. Valuterebbe un acquisto dl titolo ora?

Stellantis sta beneficiando di un rimbalzo tecnico dopo il test a quota 16,8 euro della media mobile a 50 sedute.

Il titolo in ottica di breve termine sembra aver confermato il superamento di una trendline discendente a 17,15 euro e pare ben posizionato per il recupero del terreno perso. 

I prossimi target al rialzo per Stellantis sono a 17,65 e a 18 euro, con proiezioni sul massimo relativo di agosto a 18,75 euro. 

A chi volesse acquistare Stellantis suggerisco di fissare uno stop loss a 16,8 euro, dove passa la media mobile a 15 sedute.

Come valuta l'attuale impostazione di Generali e quali strategie ci può suggerire per il titolo?

Generali sta recuperando terreno dopo un lungo trading range ed è da segnalare il recente incrocio al rialzo di corsi con la media mobile a 21 sedute passante per quota 17 euro.

Questo movimento rialzista potrebbe proseguire solo se sarà confermato il superamento della resistenza statica di breve-medio termine a 17,4 euro.

Oltre questo livello Generali potrà salire verso i 17,9 euro in primis e in seguito in direzione dei 18,25/18,3 euro, con stop loss a 16,95 euro, dove al momento passa la media mobile a 50 sedute che funge anche da supporto dinamico ascendente. 

Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?

Segnalo Digital Bros che ha allungato il passo e al momento sta testando il precedente massimo, toccato a giugno scorso, in area 29 euro.

Solo il superamento di questo livello potrebbe consentire al titolo di allungare ulteriormente il passo verso la soglia dei 30 euro ed evitare così un pericoloso doppio massimo.

A chi volesse acquistare Digital Bros suggerisco di fissare uno stop loss molto rigido da posizionare a 27,2 euro.