Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib si è riportato sopra quota 24.000 punti dopo il rapido crollo accusato in avvio di settimana. Quali le attese nel breve?

Per il Ftse Mib è stato importante il test del supporto di area 23.300, raggiunta nell'intraday lunedì scorso.
Questo supporto sembra avere forza e quindi l'indice può agganciarsi eventualmente alla resistenza dei 24.300 punti.

Da lì in poi il Ftse Mib potrà trovare spazio di recupero fino all'ostacolo dei 24.700 punti prima e di area 25.000 in seguito, con ultima resistenza a 25.300 punti.

L'indice tornerà nuovamente negativo in caso di discesa al di sotto della soglia dei 22.900 punti.

Tenaris e Saipem hanno vissuto una seduta molto frizzante ieri, seguiti da ENI che si è mosso con un po' più di cautela. Qual è la sua view su questi tre titoli?

Tenaris è in una zona di forte ipercomprato, ma potrebbe ancora chiudere il gap dei 15 euro e superare questa soglia per andare a testare l'ultimo vecchio massimo intorno ai 15,35 euro, ma potrebbe ulteriormente allungarsi verso i 15,8 euro.
Per Tenaris si avrebbe un segnale negativo solo in caso di discese sotto i 13,5 euro.

Saipem ha creato un supporto forte intorno a 1,09 euro, da cui è ripartito con possibilità di agganciare ora area 1,19 euro prima e poi 1,25 euro.
Il titolo al momento si conferma in laterale, ma la view di fondo resta ancora negativa.

Per ENI siamo posizionati in maniera neutra e bisognerà trovare un'ulteriore accelerazione verso l'alto, appena superato lo swing intorno a 13,7 euro, mentre la view sarà negativa in caso di discesa sotto i 12,9 euro.

Come valuta l'attuale impostazione di Generali e quali strategie ci può suggerire per questo titolo?

Forte Generali che ha messo a dura prova il supporto dei 18 euro e ora dovrà agganciare la resistenza di area 18,5/18,7 euro.
Il superamento di questa resistenza potrà far recuperare il titolo fino ai 19,8/20 euro per azione.

Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?

Segnalo Poste Italiane per il quale è importante il doppio minimo intorno ai 9 euro, ma per essere confermato bisognerà superare la resistenza a 9,7 euro.

Solo sopra questo livello saremo positivi, ma in mancanza di ciò il titolo potrebbe soffrire, soprattutto se dovesse tornare sotto i 9 euro.