Ftse Mib: i supporti reggono. Si riparte al rialzo?

Il Ftse Mib ha avviato la settimana con un lieve calo: quali scenari ora?

Anche la seduta odierna si è conclusa con il segno meno per le Borse europee, che hanno proposto un copione simile a quello di venerdì scorso.

Questa volta a salvarsi dalle vendite è stato il Ftse100 con un rialzo dello 0,12%, mentre il Cac40 e il Dax sono scesi dello 0,1% e dello 0,38%.

Non diverso lo scenario se ci si sposta a Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 33.315 punti, con un ribasso dello 0,27%, dopo aver segnato nell’intraday un massimo a 33.326 e un minimo a 33.109 punti.

Ftse Mib: i supporti reggono. Si riparte al rialzo?

Dopo aver lambito l’area dei 33.500, l’indice delle blue chip ha rifiatato, riuscendo però a difendere il primo supporto dei 33.200 punti, violato solo nell’intraday e poi recuperato in chiusura di sessione.

Su tenuta del livello appena indicato il Ftse Mib potrà tentare un recupero che avrà come primo obiettivo i recenti top in area 33.500.

Positivo sarà il superamento di questo livello, preludio a una prosecuzione del rialzo in direzione dei 33.800 e dei 34.000 punti, raggiunti i quali si potrebbe assistere a una prima di ulteriori allunghi.

Al ribasso, l’eventuale violazione confermata di area 33.200 porterà il Ftse Mib subito a un test di area 33.000.

Se i corsi non riusciranno a difendere questa soglia, allora saranno da mettere in conto ripiegamenti più consistenti verso i 32.800 e i 32.500 punti, senza escludere approfondimenti fin verso l’area dei 32.000.

I market movers negli Stati Uniti

Per la prossima seduta, sul fronte macro USA si segnala l’indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene statunitensi.

In agenda l’indice dei prezzi al consumo che a febbraio dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,4% dopo lo 0,3% precedente, mentre la versione “core”, depurata cioè delle componenti più volatili quali alimentari ed energia, dovrebbe mostrare un rialzo dello 0,3%.

Sul versante societario, da seguire prima dell’avvio degli scambi a Wall Street i conti degli ultimi tre mesi di Guess?, da cui ci si attende un utile per azione di 1,54 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Germania, dove sarà reso noto il dato finale dell’indice dei prezzi al consumo che a febbraio dovrebbe salire dello 0,4% dopo lo 0,2% precedente.

Sempre in terra tedesca da seguire l’asta dei titoli di Stato con scadenza a 2 anni per un ammontare massimo di 4,5 miliardi di euro.

Mezz’ora dopo l’apertura delle Borse europee è previsto l’avvio di una riunione dell’Ecofin.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari presenteranno i risultati dell’esercizio 2023 ERG, FinecoBank, Italgas, Saipem, Generali, AlerionCleanpower, De Longhi, Tod’s, Esprinet, Gefran, Neodecortech e WIIT.

Sotto la lente Leonardo che alzerà il velo sul piano industriale 2024-2026 e sarà da seguire anche A2A nel giorno del capital markets day.

In mattinata i riflettori saranno puntati anche sull’asta dei BOT con scadenza a 12 mesi che saranno offerti per un ammontare pari a 7,5 miliardi di euro.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate