Ftse Mib: doppio massimo in formazione?

Il Ftse Mib ha provato a superare i massimi di venerdì scorso, fallendo però nel suo intento.

Dopo tre sedute consecutive in rialzo, la giornata odierna ha visto scattare il semaforo sul rosso per le Borse europee.

Si è salvata dal segno meno solo la piazza tedesca, con il Dax che ha chiuso in frazionale rialzo dello 0,02%, mentre il Ftse100 e il Cac40 sono scesi rispettivamente dello 0,29% e dello 0,46%.

Segno meno anche a Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 32.557 punti, con un ribasso dello 0,44%, dopo aver toccato nell’intraday un massimo a 32.711 e un minimo a 32.550 punti.

Ftse Mib: doppio massimo in formazione?

Il Ftse Mib ha provato a scavalcare i nuovi massimi di periodo aggiornati venerdì scorso, non riuscendo però ad andare oltre, se non per pochissimi punti.

Dopo questo tentativo fallito, l’indice è tornato indietro, chiudendo gli scambi a ridosso dei minimi di giornata in area 32.550.

Vista l’evoluzione delle ultime ore è bene adottare una certa cautela, in attesa di verificare se il Ftse Mib proverà nuovi attacchi verso l’alto o ritracciare ancora.

Con la tenuta di area 32.700 e una discesa sotto i 32.500 punti, l’indice scenderà verso i 32.200 punti prima e in direzione di area 32.000 in seguito.

In assenza di una reazione da tale soglia bisognerà mettere in conto ripiegamenti più profondi verso i 31.500 e i 31.000 punti.

Segnali di forza sopra con la tenuta dei 32.500 punti e sopra area 32.700, con primo approdo in area 33.000.

Lo sfondamento di tale soglia favorirà ulteriori allunghi verso la soglia dei 33.500 punti, raggiunta la quale si dovrebbe assistere a una pausa prima di salire ancora.

I market movers negli Stati Uniti

Per la prossima seduta, sul fronte macro USA si segnala l’indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene statunitensi.

Per gli ordini di beni durevoli a gennaio si prevede un calo del 4,5% dopo la lettura sulla parità del mese precedente.

L’indice S&P Case Shiller a dicembre dovrebbe salire dal 5,4% al 6% su base annua, mentre la fiducia dei consumatori a febbraio è vista in frenata da 114,8 a 114 punti.

Sul versante societario, da seguire dopo la chiusura di Wall Street i conti degli ultimi tre mesi di eBay, con un eps previsto a 1,03 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa si guarderà alla Germania, dove è atteso il dato relativo alla fiducia dei consumatori che a marzo dovrebbe migliorare da -29,7 a -28,5 punti.

In Francia l’indice relativo alla fiducia dei consumatori dovrebbe salire da 91 a 92 punti a febbraio.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari sotto la lente Banco BPM, Campari, Intesa Sanpaolo e Anima Holding, che presenteranno i dati completi del 2023.

Al test dei conti saranno chiamati anche IGD e MeglioQuesto.

In agenda un’assemblea degli azionisti di I Grandi Viaggi per l’approvazione dei dati di bilancio dell’esercizio 2023-2024.

Prosegue domani il collocamento della terza tranche del BTP Valore, la cui offerta al pubblico si concluderà l’1 marzo.

In asta domani i BOT con scadenza il 13 settembre 2024 e il 14 ottobre 2024, per un ammontare massimo di 2,5 miliardi di euro per ciascun titolo.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate