Ftse Mib senza verve: quando aspettarsi una svolta?

Il Ftse Mib resta inchiodato sugli stessi livelli, con l’attenzione già rivolta al nuovo anno.

ftse mib attese seduta

Dopo lo spunto timidamente positivo della vigilia, le Borse europee si sono mosse a passo di gambero, terminando le contrattazioni in calo.

Il mercato inglese si è difeso meglio degli altri, con il Ftse100 in frazionale ribasso dello 0,03%, lasciando più indietro il Dax e il Cac40, che sono scesi rispettivamente dello 0,24% e dello 0,48%.

In rosso anche Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 30.331 punti, sui minimi intraday, con una flessione dello 0,3%, dopo aver segnato nel corso della giornata un massimo a 30.518 punti.

Ftse Mib svogliato: ecco i livelli da tenere d’occhio

Anche la seduta odierna ha offerto un copione simile a quello delle ultime giornate, con un movimento contenuto in un range di circa 200 punti.

Al rialzo il primo ostacolo si conferma in area 30.500, superata la quale ci sarà spazio per un test dei massimi dell’anno in area 30.650.

La violazione anche di questo top aprirà le porte a una salita verso i 30.800 punti prima e in seguito in direzione di area 31.000.

In caso di ulteriore forza, il Ftse Mib potrà allungare ancora il passo verso i 31.200 e i 31.500 punti, il raggiungimento dei quali dovrebbe imporre una pausa prima di ulteriori salite.

Fino a quando l’indice delle blue chip non riuscirà ad andare oltre i 30.500/30.650 punti, l’attenzione continuerà a essere rivolta ai supporti.

Il primo da segnalare è in area 30.200, sotto cui il focus si sposterà sui 30.000 punti, la rottura dei quali favorirà ulteriori flessioni.

Oltre area 30.000, infatti, il Ftse Mib scenderà verso i 29.800 e i 29.500 punti, con flessioni successive in direzione dei 29.200 e dei 29.000 punti.

Almeno nel breve è difficile ipotizzare flessioni più marcate oltre il livello appena menzionato, almeno per le prime sedute del nuovo anno.

Gli operatori difficilmente si sbilanceranno nella prima settimana di gennaio che sarà dominata ancora da un clima festivo, con bassi volumi di scambio e pochi spunti operativi.

I market movers negli Stati Uniti

Per l’ultima seduta della settimana, sul fronte macro USA si segnala solo l’indice Chicago PMI, che a dicembre è atteso in ribasso da 55,8 a 51 punti.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa non sono in agenda dati macro di rilievo e non si segnalano eventi degni di nota per l’ultima seduta dell’anno.

Da segnalare per domani la chiusura anticipata della Borsa di Londra, dove le contrattazioni si concluderanno alle 13.30 ora italiana.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Per domani si segnala il debutto di tre nuove società che avvieranno gli scambi sull’Euronext Growth Milan e si tratta di Lemon Sistemi, Simone e Yakkyo.