Petrolio: chiusura in rialzo anche ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 72,24 dollari, in progresso del 2,47%.

Wall Street: chiusura positiva ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti rispettivamente dell'1% e dell'1,05%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 14.896,85 punti, in rialzo dell'1,02%.

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: le nuove richieste di sussidi di disoccupazione sono attese in calo da 332mila a 320mila unità.

Il dato preliminare dell'indice PMI manifatturiero di settembre dovrebbe salire da 61,1 a 61,5 punti, mentre l'indice PMI servizi è atteso in calo da 55,1 a 53 punti.
Il Superindice di agosto dovrebbe salire dello 0,6% rispetto al rialzo dello 0,9% precedente.  

Risultati trimestrali Usa: dopo la chiusura di Wall Street sono attesi i conti degli ultimi tre mesi di Costco Wholesale che dovrebbe riportare un utile per azione di 3,57 dollari, mentre Nike dovrebbe registrare un eps di 1,11 dollari. 

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: l'indice PMI composito nella versione preliminare di settembre dovrebbe calare da 59 a 58,8 punti, mentre l'indice PMI manifatturiero è visto in ribasso da 61,4 a 60,4 punti e l'indice PMI servizi è atteso invariato a 59 punti.

In Germania l'indice PMI manifatturiero è atteso in calo da 62,6 a 61,4 punti, mentre l'indice PMI servii dovrebbe scendere da 60,8 a 60,4 punti.

In Francia l'indice PMI manifatturiero a settembre è stimato in calo da 57,5 a 57 punti, mentre l'indice PMI servizi dovrebbe ridursi da 56,3 a 56 punti.
Sempre in Francia l'indice della fiducia delle imprese di settembre è visto in calo da 110 a 105 punti. 

Un'ora dopo l'apertura delle Borse è atteso il bollettino economico della BCE, mentre in tarda mattinata si guarderà alla decisione della Bank of England che lascerà invariati i tassi di interesse allo 0,1%. 

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: a presentare oggi i conti del primo semestre dell'anno saranno Mediobanca, Conafi, Fullsix, Intek Group, SIT, Clabo, FOPE, Giorgio Fedon & Figli, H-Farm e Relatech.