Ftse Mib a caccia di nuovi spunti direzionali

Il Ftse Mib si è mosso in un range ristretto di punti, senza offrire nuovi segnali operativi.

ftse mib attese seduta

La nuova settimana è partita nel segno della debolezza per le Borse europee che hanno chiuso gli scambi in flessione.

A fare eccezione è stato il mercato londinese, che ha visto il Ftse 100 terminare le contrattazioni in rialzo dello 0,5%, mentre il Cac40 e il Dax sono scesi rispettivamente dello 0,37% e dello 0,6%.

Seno meno anche a Piazza Affari, dove il Ftse Mib si è presentato al close a 30.241 punti, con un calo dello 0,44%, dopo aver toccato nell’intraday un massimo a 30.338 e un minimo a 30.196 punti.

Ftse Mib: nessuna sorpresa in avvio di settimana

La seduta odierna non ha aggiunto nulla di nuovo al quadro già delineatosi nelle scorse giornate, con il Ftse Mib sempre in un range ristretto di punti.

Al rialzo la soglia resistenziale è in area 30.500/30.650, mentre al ribasso il primo supporto da monitorare è in area 30.200.

Il cedimento di quest’ultimo livello aprirà le porte a una flessione verso i 30.000 punti, con successivi ripiegamenti verso i 29.800 e i 29.500 punti prima e in seguito in direzione dei 29.200 e di area 29.000.

Con la tenuta dei 30.000 punti e ancora prima di area 30.200, il Ftse Mib potrà tentare un nuovo attacco all’area resistenziale dei 30.500/30.650 punti.

Al superamento di questo livello ci sarà spazio per una salita verso area 31.000, con estensione fino ai 31.500 punti in un momento successivo.

I market movers negli Stati Uniti

Sul fronte macro USA, per domani si segnala l’indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggio catene statunitensi.

In agenda anche i nuovi cantieri edili che a novembre dovrebbero calare da 1,37 a 1,36 milioni di unità, mentre le licenze di costruzione sono attese in riduzione da 1,5 a 1,47 milioni di unità.

Sul versante societario, da seguire prima dell’avvio degli scambi a Wall Street i conti degli ultimi tre mesi di Accenture, da cui ci si attende un eps di 3,14 dollari.

A mercati chiusi il focus sarà sulla trimestrale di FedEx che per non deludere le attese dovrà centrare l’obiettivo di un utile per azione pari a 4,2 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa

In Europa sarà reso noto il dato finale dell’indice dei prezzi al consumo che a novembre dovrebbe mostrare una variazione negativa dello 0,5% rispetto al rialzo dello 0,1% precedente.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire SeSa che alzerà il velo sui conti del primo semestre dell’esercizio 2023-2024.