Di seguito riportiamo l'intervista a Davide Biocchi, professional trader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib sta provando ad allungare il passo verso i massimi dell'anno: si aspetta nuovi rialzi?

I pessimi dati USA sull'occupazione diffusi venerdì scorso, hanno scatenato un po' l'idea che si possa creare un contesto per cui siccome la crescita dell'occupazione rallenta, allora si posporranno un po' i timori di inflazione e con essi magari quelli di un'immediata ripresa della salita dei rendimenti.

Per capire se tutto questo è realistico bisognerà attendere un po' di tempo: visto che si tratta di un'economia che sta facendo una recovery dal Covid-19, possiamo dire che la ripresa è certa, il paziente sembrava già guarito, ma ha fatto il tampone ed è ancora positivo.

Sappiamo già che il prossimo tampone sarà negativo e ai mercati è capitato che di fatto hanno riflesso di ciò.
In sostanza gli investitori hanno pensato di comprare ancora un po' azionari per poi vedere come andrà più avanti.

In altre parole i mercati sono in attesa di qualcosa, ma non è ancora successo nulla di particolarmente trascendentale.

L'azionario può ancora salire e siccome salgono i titoli value per ora, possiamo dire che Piazza Affari in linea di massimi andrà ancora su, ma rispetto a prima vengono meno alcune situazioni rilevanti.

Di fatto si può salire ancora, ma non c'è più l'entusiasmo di prima, fermo restando che ora il Ftse Mib punterà in primis ai top dell'anno in area 24.900/25.000, oltre cui lo sguardo andrà rivolto ai massimi del 2020 intorno ai 25.550 punti.

Al ribasso consiglio di fare attenzione all'area dei 23.700, livello molto ostico da superare al ribasso.

Bper Banca brilla oggi, ma riesce a fare bene anche Banco BPM. Qual è la sua view su questi due titoli?

Bper Banca sta facendo un bel movimento, anche se non sono un fan entusiasta di quello che vedo sul titolo ora.
Bper Banca ha tentato la rottura dei 2 euro che per ora non è andata a buon fine e solo sopra i 2,04 euro si potrà confidare in un rialzo più convinto. 

Rispetto a Bper Banca mi piace di più Banco BPM che sopra i 2,5 euro offre scenari interessanti.
In particolare ricordo che nell'era pre-Covid c'era stato un spike a 2,57 euro, oltre cui ci sarà spazio al rialzo fino ad area 2,7 euro.

Stellantis si sta riportando sopra i 15 euro: valuterebbe un acquisto ora?

Stellantis sopra i 15 euro è assolutamente da monitorare, anche se a mio avviso il breakout sarà sopra 15,1/15,15 euro.

Oltre questo livello si potrà valutare acquisti sul titolo per il quale è difficile parlare di target, visto che le quotazioni si troverebbero in un territorio "uncharted". 

Quali sono i titoli che meritano di essere seguiti più di altri in questa fase?

Mi piace molto il grafico di A2A che continua nella sua crescita notevole, ma anche quello di Azimut che sta facendo un bel breakout.

Segnalo Buzzi Unicem che a mio avviso è molto interessante anche alla luce del breakout odierno.
Prendendo come supporto i 23/22,9 euro, il titolo ha spazio per salire ancora almeno fino ad area 24,2 euro. 

Sta facendo molto bene Poste Italiane che dai livelli attuali può spingersi ancora in avanti verso gli 11,5 euro.