Ftse Mib punta in alto. Banco BPM, Bper e Stellantis buy?

Il Ftse Mib sta difendendo con successo i supporti, la cui tenuta potrà favorire nuovi sviluppi positivi. La view di Sante Pellegrino.

Image

Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib si mantiene per ora sopra quota 21.000 punti. Ci sono le condizioni per degli spunti al rialzo nel breve?

La crisi di Governo è sfociata nell'annuncio di nuove elezioni prima di fine settembre e questo ha lasciato spazio ad eventuali schiarite e probabili compattezze di un futuro Esecutivo.

Il Ftse Mib sta difendendo quindi il supporto dei 21.000 punti prima e dei 20.500 punti dopo, tenendo presente che sopra questi livelli siamo fuori pericolo da eventuali allunghi al ribasso.

Sotto i 20.500/20.400 punti ci sarà uno scenario ribassista che potrebbe portare l'indice addirittura sui minimi del 2018, ossia in area 18.500.

L'obiettivo è quello di mantenere la linea supportiva dei 21.000 punti e superare la resistenza a 21.500 punti, per andare ad agganciare anche i 22.000 punti prima e poi i 22.750 punti.

Fino a quando il Ftse Mib rimarrà all'interno del canale laterale, si può avere una certa fiducia e si può sperare in alcuni sviluppi positivi.

Come valuta l'attuale impostazione di Banco BPM e Bper Banca e quali strategie ci può suggerire per entrambi?

Banco BPM si muove in un range laterale tra i 2,25 e i 2,5 euro e dovrà superare i 2,55 euro per andare al rialzo verso i 2,75 euro prima e i 2,87 euro dopo.Sotto i 2,25 euro il titolo rischierà una flessione fino al supporto della soglia psicologica dei 2 euro.

Bper Banca è su un supporto fondamentale, visto che 1,29 euro è un sostegno forte e dovrà essere mantenuto, perchè diversamente si scenderà fino a quota 1,12 euro.

Solo il superamento al rialzo di 1,43 euro porterà nuove salite che potrebbero vedere Bper Banca tornare in area 1,55 euro prima e poi intorno a 1,65 euro.

STM da inizio mese ha avviato un forte recupero. Qual è la sua view su questo titolo?

STM ha chiuso a filo un gap a 34,43 euro ma non è riuscito ad andare oltre, quindi c'è in costruzione un reversal pattern che potrebbe riportare verso il supporto dei 32 euro.

In caso di abbandono di questa soglia, per il titolo si aprirà uno scenario fortemente negativo, ricordando che STM è comunque coinvolto nella crisi delle materie prime e dei semiconduttori in particolare.

L'unico motivo per andare al rialzo è attendere il superamento dei 36 euro.

Ieri Stellantis si è difeso leggermente meglio del Ftse Mib, mentre è andata peggio a CNH Industrial. Quali indicazioni ci può fornire per questi due titoli?

Stellantis sta tentando di superare quella trendline resistenziale che passa a quota 13 euro, ma per ora non riesce a spingersi oltre i 12,8 euro, prima resistenza.

Il superamento dei 12,8 e dei 13 euro può far ben sperare nel raggiungimento di area 14,5 euro. L'alternativa sarebbe per Stellantis un ritorno sui supporti di area 11,8 euro.

CNH Industrial trova una forte resistenza a 11,65/11,7 euro e solo il superamento di questo ostacolo può spingere i corsi fino ai 12 euro prima e ai 12,5 euro dopo.

Un allungo ribassista verso gli 11 euro sarà negativo per CNH Industrial che potrebbe ritrovare il supporto dei 10,5 euro.