Petrolio: chiusura in calo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 89,34 dollari, con un ribasso del 2,93%.

Wall Street: chiusura positiva ieri per la piazza azionaria americana, dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti dello 0,45% e dello 0,4%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 13.128,05 punti, in progresso dello 0,62%.

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene USA, si segnalano i nuovi cantieri edili che a luglio dovrebbero scendere da 1,559 a 1,55 milioni di unità, mentre le licenze di costruzione sono stimate in flessione da 1,696 a 1,65 milioni di unità.

La produzione industriale a luglio dovrebbe salire dello 0,2% dopo il calo dello 0,2% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti è vista in lieve rialzo dall'80% all'80,1%.

Risultati trimestrali USA: da seguire prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i conti degli ultimi tre mesi di Home Depot e di Wal Mart, con un eps atteso rispettivamente a 4,95 e a 1,6 dollari.

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: la bilancia commerciale dovrebbe mostrare un deficit in peggioramento da 26,5 a 28,5 miliardi di euro.  
Focus sulla Germania dove è atteso l'indice Zew che ad agosto è atteso in calo da -53,8 a -56,9 punti.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Titoli oil a Piazza Affari: da seguire ENI, Saipem e Tenaris dopo la chiusura in netto calo registrata ieri dal petrolio.