Petrolio: chiusura in calo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 86,62 dollari, in flessione dello 0,9%.

Wall Street: chiusura negativa ieri per la piazza azionaria americana, dove il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi dello 0,02% e dello 0,54%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 13.352,78 punti, in ribasso dell'1,4%.

I dati macro e societari negli Stati Uniti

Dati Macro ed Eventi Usa: la spesa per consumi a dicembre dovrebbe segnare un rialzo dello 0,1% dopo lo 0,6% precedente, mentre l'indice PCE core dovrebbe confermare il progresso dello 0,5% di novembre.

Per i redditi personali a dicembre le stime parlano di una variazione positiva dello 0,4%, in linea con la lettura precedente.
Il dato preliminare della fiducia Michigan a gennaio dovrebbe rimanere invariato a 68,8 punti.

Risultati trimestrali USA: da segnalare prima dell'apertura di Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi del 2021 Caterpillar e Chevron con un eps atteso a 2,22 e a 3,1 dollari, mente Colgate Palmolive dovrebbe riportare un utile per azione di 0,79 dollari.

Gli aggiornamenti macro e gli eventi in Europa

Dati Macro ed Eventi in Europa: l'indice della fiducia economica a gennaio dovrebbe calare da 115,3 a 114,5 punti, mentre l'indice della fiducia delle imprese è atteso invariato a 14,9 punti.

L'indice della fiducia servizi dovrebbe scendere da 11,2 a 7,5 punti, mentre il dato finale dell'indice relativo alla fiducia dei consumatori dovrebbe attestarsi a -8,5 punti.   

In Francia è atteso il dato preliminare del PIL del quarto trimestre che dovrebbe salire dello 0,6% rispetto al 3% precedente, mentre le spese per consumi a dicembre sono stimate in calo dello 0,4% rispetto al rialzo dello 0,8% precedente.

In Italia la fiducia dei consumatori a gennaio dovrebbe scendere da 117,7 a 117 punti e l'indice della fiducia delle imprese salire da 115,2 a 115,8 punti. 

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

Risultati societari a Piazza Affari: oggi saranno resi noti i dati del 4° trimestre e dell'esercizio 2021 di Unicredit.
In agenda anche i dati di Emak, La Doria ed Esautomotion.

Asta titoli di Stato: in mattinata saranno offerti i BTP con scadenza agosto 2026 per un ammontare compreso tra 2,5  3 miliardi di euro, i BTP con scadenza giugno 2032 per un importo tra 3 e 3,5 miliardi e i CCTEU aprile 2029 pe un ammontare tra 1 e 1,5 miliardi di euro.