Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Massimiliano De Marco, analista tecnico di Robotrend.com, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.

Il Ftse Mib si è spinto oltre area 26.000 nelle ultime sedute. Ci sono le condizioni per ulteriori rialzi nel breve?

La tenuta di area 25.200 prima ed il superamento dei 26.000 punti poi, mettono nel mirino del Ftse Mib il massimo di quest’estate a 26.700 punti.

E’ un target che difficilmente il nostro indice mancherà, probabilmente superando anche quota 27.000 punti nel breve.

Il Ftse Mib è al momento nella parte alta di un canale che sul grafico mensile ha contenuto i corsi sin dal minimo 2009.

Sarà interessante capire se si tratta di un breakout o di un nuovo massimo locale prima di una correzione, ma al momento l’uptrend sembra “sano”.

Intesa Sanpaolo ha continuato a scendere ieri dopo lo stacco del dividendo, mentre si è difeso meglio Unicredit. Qual è la sua view su entrambi?

Intesa Sanpaolo dopo diverso tempo di divergenza tra prezzi e indicatori tecnici, ha probabilmente raggiunto il livello adatto ad una “pausa” della salita partita lo scorso ottobre.

Questo del resto sarebbe confermato da un passaggio deciso sotto i 2,45 euro, mentre il target della correzione si assesta in area 2,12-2,29 euro.

Unicredit allo stesso modo mostra un supporto verso quota 11 euro, ma finchè questa soglia non viene violata, il trend rimane positivo per il titolo.

Ferrari tocca nuovi massimi storici, mentre Stellantis fatica a riportarsi sopra i 17 euro. Cosa può dirci di questi due titoli?

Ferrari, seppur con un trend che sembra indebolirsi progressivamente e comprimersi in una forma a “triangolo”, rimane rialzista.

Facile immaginare uno spike del titolo verso la soglia psicologica dei 200 euro, mentre guardando al ribasso, segnalo per Ferrari il supporto della trendline che sostiene i corsi dal 2020 in area 178-180 euro.

Stellantis invece deve rispettare il minimo a 15,73 euro per mantenere l’impostazione rialzista: è probabile che il titolo trovi supporto a 16,35-16,5 euro prima di ripartire.

Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare ora?

Funzionano i titoli in uptrend poco volatile, come Banca Generali e Campari; insisto, inoltre, su quelli già nominati nelle scorse settimane, ossia Bper Banca, Saipem e Azimut.