Ftse Mib: occhio all’ipercomprato. Buy Intesa o Unicredit?

Il Ftse Mib mantiene un’intonazione rialzista abbastanza forte, ma è bene prestare attenzione ora. La view di Sante Pellegrino.

ftse mib rialzo

Di seguito riportiamo l'intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull'attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ha rotto la soglia dei 31.000 punti: la corsa al rialzo è destinata a proseguire nel breve?

L’intonazione rialzista del Ftse Mib rimane ancora abbastanza forte, ma siamo in presenza di un ipercomprato molto importante.

Ftse Mib verso nuovi rialzi?

L’indice potrebbe allungare il passo verso i 31.650 punti, ma a quanto pare le barre di estensione durante la giornata iniziano a perdere un po’ di volatilità rialzista e a conquistare un po’ di volatilità ribassista.

Fino a quando il Ftse Mib si manterrà sopra i 30.800 punti l’intonazione resterà rialzista, ma occhio alla tenuta del supporto appena citato, al di sotto del quale si potrebbe scendere fino all’area dei 30.000.

La view su Unicredit e Intesa Sanpaolo

Unicredit è volato dopo la trimestrale, mentre è stata decisamente meno entusiastica la reazione di Intesa Sanpaolo ai conti. Cosa può dirci di questi due titoli?

Unicredit dopo l’annuncio di utili record, ha guadagnato il 10% in una sola seduta e ha successivamente allungato il passo fino alla resistenza dei 29,6 euro.

Ora sarà importante eventualmente un ritorno sopra il supporto dei 28,5 euro, per capire quale reazione potrà avere il titolo.

Se Unicredit non dovesse fermare la discesa in area 28,5 euro, ci sarà il rischio di una flessione fino a quota 26,8 euro.

Bene anche gli utili di Intesa Sanpaolo che è salito ma senza volumi in acquisto, solo in distribuzione.

Il titolo si trova sopra la resistenza importante dei 2,9 euro e c’è lateralità sopra i massimi, segnalando che Intesa Sanpaolo ha la stessa configurazione del Ftse Mib, quindi siamo sopra dei massimi importanti, ma con poca volatilità di continuazione al rialzo.

Nel caso in cui Intesa Sanpaolo dovesse tornare sotto quota 2,8 euro, si potrà scendere fino a 2,58 euro.

Focus su Leonardo

Leonardo ieri si è messo in evidenza sul Ftse Mib con un bel rally. Qual è la sua view su questo titolo?

Leonardo ieri ha disegnato una bella Marubozu rialzista che dovrebbe proiettare i corsi verso i 17,44 euro prima e in seguito verso i 17,84 euro.

Il titolo tornerebbe negativo solo in caso di discese sotto i 16 euro.

L’analisi di STM

Cosa può dirci in merito al recente andamento di STM e quali strategie ci può suggerire per questo titolo?

STM tenta di recuperare la zona di supporto e ora sta lateralizzando tra i 340 e i 40,8 euro, ma deve superare i 42,5 euro per andare a toccare la resistenza a 45,6 euro.

Uno sguardo a Poste Italiane

Ci sono altri titoli che vuole segnalarci a Piazza Affari?

Sto seguendo Poste Italiane che sta lateralizzando sul supporto forte dei 10 euro, ma bisogna superare i 10,25 euro prima e i 10,42 euro in seguito, se si vorrà salire fino a 10,75 euro.

Sotto i 9,8 euro, Poste Italiane rischierà una discesa fino a quota 9,25 euro.